Anche Microsoft, dopo Apple, raggiunge i 2000 miliardi di dollari di capitalizzazione

6912
nadella microsoft
© Microsoft

Il titolo di Microsoft cresce a Wall Street e così il gigante della tecnologia di Redmond entra nell’olimpo delle aziende valutate 2000 miliardi di dollari. Due trilioni è l’attuale capitalizzazione di mercato. Solo Apple e la compagnia saudita Aramco (ma per un breve lasso di tempo) finora avevano superato quella soglia. Apple, al momento, ha una capitalizzazione di 2.230 milardi, un record.

Microsoft ha raggiunto il traguardo a distanza di 35 anni dalla quotazione in Borsa, e dopo due anni dal suo ingresso nel “club del trilione”, dove oggi restano altri big della tecnologia, come Alphabet (la holding di Google) e Amazon.

Da inizio anno, il titolo di Microsoft è cresciuto di circa il 20%. Nel primo trimestre, chiuso il 31 marzo, le entrate sono cresciute del 19% rispetto allo stesso periodo del 2020, a 41,7 miliardi di dollari. L’utile operativo è di 17 miliardi (+31%). Aumentano soprattutto le entrate generate dal cloud, in crescita del 33% anno su anno. Merito della strategia di Satya Nadella, il Ceo di Microsoft nominato di recente anche presidente del cda, che ha puntato sulla piattaforma Azure e sul cloud computing, sfidando il leader di settore Amazon.

«Umiltà, pragmatismo e lungimiranza»: la lezione di Satya Nadella

Satya Nadella, 53 anni, è arrivato al vertice di Microsoft nel 2014, dopo più di 20 anni passati in azienda. L’ha rilanciata, combinando pragmatismo e lungimiranza. Cresciuto in India, da ragazzo ambiva a trovare un impiego in banca. I suoi progetti cambiarono quando il padre gli regalò un computer in kit, con lo stesso processore usato da Bill Gates per Microsoft. Vi abbiamo raccontato la sua storia qui.

Print Friendly, PDF & Email

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.