Ferrari: premio record ai dipendenti e nuove assunzioni

0
8272
Wind Tunnel Ferrari - Renzo Piano

Il 30 aprile i lavoratori della casa automobilistica di Maranello riceveranno il premio di produttività, che quest’anno ammonta a 5.500 euro. E fino a 5.892 per i dipendenti che non hanno fatto assenze. «È il più alto nella storia della Ferrari» ha commentato Giorgio Uriti, segretario generale della Fim-Cisl Emilia Centrale.

«L’86% dei circa 3.500 lavoratori prenderà tra il 100% del premio (5.500 euro) e il 107%» continua Uriti. «Sono stati centrati in pieno tutti gli indicatori che determinano il premio: numero vetture prodotte, risultato economico operativo e qualità». Nel 2018, infatti, il Cavallino rampante ha consegnato 9.251 auto, con vendite in aumento del 10,2% rispetto all’anno precedente, utile in crescita e ricavi netti a 3,42 miliardi.

«Anche a chi non ha potuto lavorare (fino a 7 certificati di malattia), è garantito l’importo di 3.854 euro» aggiunge la Uilm-Uil di Modena. L’aumento del premio è del 6,20% rispetto al 2018.

Ferrari ha anche annunciato 75 nuove assunzioni, dal 1° aprile. Sul sito aziendale, ci sono diverse posizioni aperte: ingegneri, marketing manager, buyer.

L’azienda con la migliore reputazione in Italia

Fondata nel 1947 da Enzo Ferrari, oggi la casa di Maranello è l’azienda più amata dagli italiani, prima nella classifica Italy RepTrak 2019 del Reputation Institute, e una delle più ambite da chi cerca lavoro. Lo scorso gennaio è stata premiata anche come brand più forte del mondo.

Print Friendly, PDF & Email

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.