Ferrero compra i biscotti danesi di Kelsen

0
748
kelsen biscotti danesi
Foto Pixabay

Inarrestabile Ferrero, che dopo i dolciumi Nestlé e gli snack Kellogg’s, espande ancora il suo impero all’estero acquistando i biscotti Kelsen. L’azienda danese è di proprietà del gruppo americano Campbell, il famoso brand delle zuppe in scatola raffigurate nelle opere pop di Andy Warhol.

Come annunciato in una nota, Campbell Soup Company ha firmato un accordo con Cth, la controllata belga del gruppo Ferrero, che prevede la vendita dell’azienda per 300 milioni di dollari. «I proventi della cessione consentiranno a Campbell di ridurre il debito» spiega il gruppo.

Kelsen ha circa 400 dipendenti, un fatturato di 157 milioni di dollari, stabilimenti di produzione a Nørre Snede e Ribe, e una rete di distribuzione che porta i suoi prodotti in oltre 100 Paesi nel mondo. Tra i marchi più importanti del gruppo danese, ci sono Kjeldsens e Royal Dansk, quello dei famosi biscotti al burro nella scatola di latta blu.

Con l’operazione appena annunciata, che dovrebbe chiudersi entro il primo trimestre del 2020, Ferrero rafforzerà ulteriormente la sua posizione nel mercato dei biscotti e la sua presenza all’estero, in particolare in Cina, Stati Uniti e Hong Kong.

Solo pochi mesi fa, ad aprile, il gruppo dolciario di Alba ha rilevato il business dei biscotti da Kellogg Company per 1,3 miliardi di dollari, comprando i marchi Keebler, Mother’s, Famous Amos, Murray’s e Murray’s Sugar Free e i sei stabilimenti di produzione collegati.

Print Friendly, PDF & Email

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.