fbpx
dorsey

Jack Dorsey rinuncia a stipendio e bonus: solo 140 centesimi per il Ceo di Twitter

Dal 2015 Jack Dorsey, 42 anni, Ceo e co-founder di Twitter, rinuncia a stipendi, premi e bonus. Anche nel 2018 ha percepito solo un salario di 140 centesimi di dollaro. Una cifra simbolica che richiama i 140 caratteri, ovvero il limite massimo dei primi tweet.

La scelta di Dorsey emerge da un documento che la compagnia ha inviato alla Sec (la Consob degli Stati Uniti). «A dimostrazione del suo impegno e della sua convinzione nel potenziale di creazione di valore a lungo termine di Twitter, il nostro Ceo ha rinunciato a ogni compenso e benefit», si legge nel documento, «tranne un salario di 1,40 dollari».

D’altra parte Mr Twitter può contare su oltre 18 milioni di azioni della società, che in base al valore attuale del titolo (35 dollari) valgono circa 630 milioni di dollari. Secondo Forbes, il suo patrimonio ammonta a 5,3 miliardi.

Appassionato di informatica e mappe, Jack Dorsey ha avuto l’ispirazione per la piattaforma dei cinguettii già da studente. Quando ancora frequentava la scuola, ha creato un software per lo scambio di messaggi tra le reti di taxi e corrieri. Prima di lanciare Twitter, ha cambiato diversi lavori e ha affrontato il fallimento della sua prima società. L’occasione per realizzare la sua prima idea, arrivò mentre lavorava in una società di podcasting: il suo capo Evan Williams chiese ai dipendenti nuovi progetti. E lui si fece avanti. Era il 2006 quando i due lanciarono la piattaforma insieme a Biz Stone e Noah Glass. Dorsey, che è anche Ceo di Square, una società specializzata in pagamenti mobile, è tornato alla guida di Twitter nel 2015. La sua gestione ha portato l’azienda in utile, dopo un periodo di crisi.

Re Carlo III fa causa a Elon Musk

Il proprietario di Twitter non paga l’affitto degli uffici di Londra da ottobre.   Quanto volte i proprietari di casa che affittano il proprio appartamento

Youtube: un lavoro a tempo pieno

Come diventare ricco facendo lo YouTuber. Tutto dipende dallo stipendio medio del Paese dove vivi   Quanti giovani pensano di poter diventare ricchi facendo video

Legge di bilancio 2023: Iva ridotta e mutui

Oltre a famiglie e pensioni, l’ultimo testo della Manovra ha visto delle novità tra le quali anche la modifica del reddito di cittadinanza Dal primo

Diminuire la disoccupazione? Oggi si può!

Resto al sud e Anticipo Naspi, il bonus rivolto ai giovani delle Regioni meridionali.   Resto a Sud e l’anticipo Naspi sono due nuove opportunità

Greta Thunberg: LOL

La risposta che tutti avremmo voluto dare al tweet di Andrew Tate   Greta Thunberg fa parlare ancora. Tutto ha inizio con un tweet di

La piattaforma digitale degli influencer

Influenceritalia.it offre la migliore collaborazione per le Pmi   Selezionare il miglior influencer per aziende di qualsiasi dimensione. È lo scopo di Influenceritalia.it, piattaforma tech

Dio il creatore (di contenuti)

Dio è online. Chi è, chi non è, che lavoro fa il Creatore (di contenuti, oltre 1 milione di followers sui social) da 11 anni

La maxitruffa degli influencer finanziari

Derubati circa 1 milione e mezzo di follower per una somma totale di cento milioni di dollari.   Dopo l’era delle pubblicità ingannevoli è arrivato

Andrea Iervolino: intervista esclusiva

«Spendi tempo online? E io ti pago». Andrea Iervolino, imprenditore dirompente, spiega l’idea del suo rivoluzionario social TaTaTu, che remunera gli utenti. E racconta gli

L’Italia va pazza per Internet

Trascorriamo più di 30 anni della nostra vita online.   Detta così fa davvero spavento, ma è quello che emerge da una nuova indagine di

logo-footer
Il mensile di business più letto.

Direttore responsabile: Lionello Cadorin

Editore: Millionaire.it Srl Indirizzo: Largo della Crocetta, 2 20122 Milano (MI) Italy

Partita IVA: 12498200968 – Numero iscrizione ROC: 38684

© 2023 millionaire.it.