Jeff Bezos nello spazio nel giorno dello sbarco sulla Luna, con “l’astronauta” più giovane di sempre (e la più anziana)

7244
jeff bezos blue moon origin
Foto Blue Origin

Inizia il conto alla rovescia per Jeff Bezos e la sua Blue Origin. Come annunciato poco più di un mese fa, il 20 luglio, nel giorno del 52esimo anniversario dello sbarco dell’uomo sulla Luna, l’imprenditore andrà nello spazio. Insieme a lui, a bordo della New Shepard, ci saranno il più giovane viaggiatore spaziale di sempre e la più anziana, rispettivamente 18 e 82 anni. Sarà il 16esimo volo per la navicella di Blue Origin, ma il primo con equipaggio. Il lancio è previsto per le 15 (ora italiana) dal Launch Site One, nel deserto del Texas. L’evento sarà trasmesso in diretta web, sul sito e sui canali social dell’azienda, a partire dalle 13.30. Potrete seguirla anche qui, in fondo alla pagina.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Jeff Bezos (@jeffbezos)

Il viaggio di Bezos, 57 anni, fondatore di Amazon e uomo più ricco del mondo, segue di poco quello del miliardario britannico Richard Branson, che l’11 luglio ha effettuato il primo volo con passeggeri di Virgin Galactic, aprendo così la nuova era del tursimo spaziale.

I compagni di viaggio

Bezos ha deciso di condividere la sua avventura nello spazio con il fratello Mark («il mio miglior amico»), l’82enne Wally Funk, come «ospite d’onore», e il 18enne Oliver Daemen, il primo passeggero pagante.

Funk è una ex pilota e pioniera dell’aviazione statunitense. Sessant’anni fa, nel 1961, era stata selezionata per un programma di addestramento femminile della Nasa, il Mercury. Terminato il programma, anche il sogno di andare nello spazio sembrava ormai sfumato. «È arrivato il momento» ha detto Bezos.

Oliver è il figlio di un imprenditore olandese (Joes Daemen, fondatore e Ceo della società di private equity Somerset Capital Partners) che aveva partecipato all’asta lanciata da Blue Origin per un posto a bordo della New Shepard. Fino a pochi giorni fa, il posto era stato assegnato al misterioso vincitore dell’asta (con un’offerta da 28 milioni di dollari). Il passeggero però ha dovuto rinunciare al volo per altri impegni e partirà al prossimo lancio.

Licenza di pilota privato, appassionato di razzi e spazio fin da bambino, Oliver da settembre studierà Fisica all’Università di Utrecht. «Rappresenta una nuova generazione di persone che ci aiuteranno a costruire una strada verso lo spazio» ha detto il Ceo di Blue Origin Bob Smith. L’acquisto del primo biglietto per lo spazio «segna l’inizio delle operazioni commerciali per la New Shepard» ha aggiunto.

Dopo il decollo, la navicella raggiungerà la linea di Kármán, a 100 chilometri sopra il livello del mare. Il razzo si staccherà dalla capsula e tornerà a terra. La navicella, in grado di viaggiare senza pilota, arriverà a 106 chilometri di altitudine (circa 20 in più rispetto a Branson). Per circa tre minuti i quattro passeggeri proveranno la condizione di microgravità, all’interno della capsula, che poi atterrerà nel deserto del Texas, grazie a un sistema di paracadute. L’intero viaggio dovrebbe durare 11 minuti.

Print Friendly, PDF & Email

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.