fbpx
Sheryl Sandberg

Sheryl Sandberg, la numero 2 di Facebook, si dimette. Zuckerberg: “La fine di un’era”

«È la fine di un’era. Dopo 14 anni, la mia buona amica e partner Sheryl Sandberg si è dimessa dalla carica di Coo di Meta». Così Mark Zuckerberg in una nota ufficiale annuncia le dimissioni del suo storico braccio destro, la numero due di Menlo Park. Lei scrive su Facebook: «Lascio, è arrivato il momento di scrivere il prossimo capitolo della mia vita». E sulle motivazioni della scelta aggiunge: «Non sono del tutto sicura di cosa porterà il futuro, nessuno lo è mai. Ma so che mi concentrerò di più sulla mia fondazione e sul lavoro filantropico, visto quanto questo momento sia critico per le donne». Il riferimento è alla decisione della Corte suprema che potrebbe abolire il diritto all’aborto negli Stati Uniti.

Questa la motivazione ufficiale, ma secondo i media americani sarebbero altre le cause reali delle dimissioni. Il Wall Street Journal, per esempio, parla di un’indagine interna per un presunto uso di risorse aziendali. In particolare, la manager avrebbe usato i fondi per il suo imminente matrimonio con Tom Bernthal (nuovo compagno dopo Dave Goldberg, morto nel 2015). Una portavoce di Meta ha smentito la ricostruzione del WSJ: «Niente di tutto questo». C’è chi parla di stress eccessivo. Secondo altri, invece, ci sarebbe stato un allontanamento negli ultimi tempi tra Zuckerberg e il suo braccio destro.

Pubblicamente i due usano solo parole di stima e ringraziamento. «Mi hai insegnato a gestire un’azienda» scrive il fondatore di Facebook, commentando il post di Sandberg.

Lei lo definisce «un vero visionario e un leader premuroso». Sui social, ricorda il loro primo incontro e gli anni di lavoro e amicizia. «A volte Mark dice che siamo cresciuti insieme, e lo abbiamo fatto. Lui aveva appena 23 anni e io già 38 quando ci siamo conosciuti, ma insieme abbiamo attraversato gli enormi alti e bassi della gestione di questa azienda». Sandberg cita anche gioie e dolori personali. «Nei momenti critici della mia vita, negli alti più alti e nel profondo dei più bassi, non ho mai dovuto rivolgermi a Mark, perché lui era già lì».

Sheryl Sandberg ha avuto un ruolo fondamentale nella crescita di Facebook, diventata poi Meta. «Ha progettato la nostra attività pubblicitaria, assunto persone fantastiche, forgiato la nostra cultura manageriale» dice Zuck.

Quando è entrata in azienda, nel 2008, dopo aver lasciato Google, il social aveva entrate per 272 milioni di dollari, perdite per 56, un centinaio di dipendenti e meno di un milione di utenti. Nell’ultimo anno, le entrate sono state di 118 miliardi, i profitti 39 miliardi, i dipendenti oltre 77 e gli utenti di Meta sono oggi 3 miliardi.

La manager resterà nel cda del gruppo. Al suo posto, come Chief Operating Officer, subentrerà invece Javier Olivan, 44 anni, spagnolo, attuale Chief Growth Officer di Meta. Il passaggio di consegne il prossimo autunno.

Youtube: un lavoro a tempo pieno

Come diventare ricco facendo lo YouTuber. Tutto dipende dallo stipendio medio del Paese dove vivi   Quanti giovani pensano di poter diventare ricchi facendo video

Le big-tech e la Global minimum tax europea

Le multinazionali non potranno più eludere la tassazione sul reddito prodotto nei Paesi Ue   Dal 1° gennaio 2024 entrerà in vigore la Global minimum

I big del tech sfidano Google Maps

Overture Maps Foundation lancia un progetto di open data cartografico   Mappare luoghi al fine di creare beneficio per tutti? Google l’ha fatto con Google

GEM investe 100 milioni di dollari in events.com

La chiusura di questo round permetterà l’ulteriore espansione del gruppo   Il leader della tecnologia per eventi Events.com ha annunciato un nuovo round di capitale

La piattaforma digitale degli influencer

Influenceritalia.it offre la migliore collaborazione per le Pmi   Selezionare il miglior influencer per aziende di qualsiasi dimensione. È lo scopo di Influenceritalia.it, piattaforma tech

Dio il creatore (di contenuti)

Dio è online. Chi è, chi non è, che lavoro fa il Creatore (di contenuti, oltre 1 milione di followers sui social) da 11 anni

Andrea Iervolino: intervista esclusiva

«Spendi tempo online? E io ti pago». Andrea Iervolino, imprenditore dirompente, spiega l’idea del suo rivoluzionario social TaTaTu, che remunera gli utenti. E racconta gli

Multa da 2 milioni di dollari per Clubhouse

Il social delle chat vocali pecca di privacy. Richiesta la regolamentazione immediata sulla gestione dei dati della piattaforma   Non sembra esserci pace nel costante

Randstad Italia lancia il suo primo hub virtuale

Un luogo per incontrarsi e organizzare meeting per esperienze immersive e coinvolgenti.   Nonostante la repentina discesa di Meta, nuovi metaversi continuano a nascere di

Galactica: il big flop di Mark Zuckerberg

Secondo l’AI Galactica, il nuovo progetto di Mark Zuckerberg, mangiare vetro porterebbe benefici alla salute degli esseri umani.   Ultimamente quando si sente parlare di

logo-footer
Il mensile di business più letto.

Direttore responsabile: Lionello Cadorin

Editore: Millionaire.it Srl Indirizzo: Largo della Crocetta, 2 20122 Milano (MI) Italy

Partita IVA: 12498200968 – Numero iscrizione ROC: 38684

© 2023 millionaire.it.