Torna l’hackathon della Nasa: una maxi sfida in simultanea in tutto il mondo

0
1889
robot
Foto da Pixabay

Si svolgerà in sette città italiane, nelle sedi delle università e alla presenza di grandi ospiti, come l’astronauta Luca Parmitano. Ma la Nasa Space Apps Challenge non sarà un evento “locale”. È una sfida globale, che coinvolge oltre 200 città in tutto il mondo e migliaia di creativi collegati in contemporanea da qualsiasi parte del Pianeta, tra il 19 e il 21 ottobre. Per partecipare bastano un computer e una connessione a Internet.

Esperti di coding, scienziati, sviluppatori, maker, appassionati di spazio, tecnologia e problem solving possono registrarsi sul sito https://2018.spaceappschallenge.org/locations e affrontare l’hackathon anche dalla propria scrivania, unendosi a uno dei team virtuali. I partecipanti hanno 48 ore di tempo per trovare idee e soluzioni innovative alle sfide dello spazio e della Terra. Chi si trova a Roma, Milano, Torino, Napoli, Brescia, Trieste o Vicenza può partecipare alla challenge dal vivo e fermarsi a dormire o lavorare anche la notte.

A Torino l’incubatore I3P del Politecnico ospiterà l’evento. I lavori si apriranno sabato 20
ottobre alle ore 9.00 con la presentazione dei mentor e della giuria. In collegamento dalla location di Roma, alle 9.30 ci sarà Parmitano, che risponderà alle domande dei partecipanti per circa 30 minuti. Successivamente, i team potranno iniziare a sviluppare i propri progetti sul tema “Terra & Spazio” in 6 diverse categorie. La Nasa metterà informazioni e risorse a disposizione dei partecipanti. Alle 15 di domenica i progetti saranno presentati alla giuria locale e pubblicati sulla piattaforma online. Dopo qualche ora saranno annunciati i vincitori. Chi vincerà la sfida anche a livello globale avrà l’opportunità di visitare il quartier generale della Nasa negli Stati Uniti.

 

 

Il progetto spaziale di tre studenti campani sbarcherà sulla Luna

Print Friendly, PDF & Email

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.