Ciociola di Musixmatch: “Anche Zuckerberg conosce la mia impresa”

0
3313

Di lui il fondatore di Facebook ha detto: «Oggi le buone idee si sviluppano ovunque. In Europa è nata Spotify. In Italia c’è Musixmatch di Max Ciociola».

Dal 29 agosto scorso è considerato lo startupper più famoso d’Italia. Perché Max Ciociola, 38 anni, foggiano, è stato citato da Mark Zuckerberg nel suo discorso alla Luiss: «Oggi le buone idee si sviluppano un po’ ovunque nel mondo. In Europa è nata Spotify. In Italia c’è Musixmatch di Max Ciociola».

Fondata nel 2010, Musixmatch è il più grande catalogo al mondo di testi di canzoni in 60 lingue. Ha 60 milioni di utenti e ha ottenuto capitali per circa 15 milioni di euro. Gli utenti possono aggiungere i testi contribuendo al catalogo.

L’idea è nata nel 2008 a Bologna. «Siamo partiti dalla constatazione che la parola più cercata su Google, dopo Facebook e YouTube, è lyrics, testi appunto. Abbiamo così pensato di creare un’App che permettesse di consultare sullo smartphone i testi delle canzoni. Abbiamo assunto ingegneri e siamo partiti».

Il successo dell’idea è stato confermato dall’accordo con Spotify, leader al mondo nello streaming musicale on demand, che ha integrato l’App italiana nella sua versione per desktop.

Quando hai saputo dell’incontro?

«Due settimane prima. L’invito includeva la possibilità (non garantita) di incontrare Zuck dopo il Q&A assieme ad altri imprenditori. Non mi ero prefissato nulla, se non di ascoltarlo di persona. La sua citazione di Musixmatch può essere considerata una vera e propria mission accomplished: sapere che Zuck conosce la mia impresa e la usa è stato bellissimo».

Come descriveresti il fondatore di Facebook?

«Appassionato a tutto quello che fa. Focalizzato, concentrato su quello che sta facendo. Non ha orologio né telefono».

Che cosa hai imparato?

«Avere la possibilità di passare un po’ di tempo in privato con lui e discutere sul futuro è stato incredibile: ho ricevuto tanti stimoli a far bene».

INFO: www.musixmatch.com

 

Da un estratto dell’articolo “Cosa ho imparato incontrando Zuck” pubblicato su Millionaire di ottobre.

Print Friendly, PDF & Email

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.