Ad Ankara apre la biblioteca creata con i libri raccolti tra i rifiuti

0
2667
Foto da Facebook Çankaya Belediyesi

Per mesi i dipendenti di una ditta addetta alla raccolta dei rifiuti ad Ankara, in Turchia, hanno raccolto i libri gettati nei cassonetti o donati dagli abitanti. Più di 6000 volumi che, anziché finire tra la carta riciclata, hanno trovato una nuova vita. Così è nata la “biblioteca degli spazzini”, inaugurata in una ex fabbrica di mattoni, nel distretto di Çankaya.

In un articolo della CNN riportato sul sito del Comune turco, il sindaco Alper Tasdelen racconta: «Abbiamo iniziato a discutere dell’idea di creare una biblioteca partendo da questi libri. E quando tutti l’hanno supportata, il progetto è partito».

Inizialmente i libri erano destinati solo ai lavoratori e alle loro famiglie. Ma, quando la collezione è cresciuta e la notizia si è diffusa, la biblioteca è stata aperta al pubblico, lo scorso settembre.

Chiunque oggi può prendere un libro in prestito per due settimane, scegliendo tra narrativa, saggi, libri per bambini, manuale e anche testi in lingua straniera. Per gestire la biblioteca il comune ha assunto una persona full-time.

Print Friendly, PDF & Email

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.