Allena la mente. Farai cose impossibili

1
2199

Ha un lavoro normale e doti fisico-atletiche sotto la media, eppure è uno dei 50 uomini al mondo in grado di compiere un’impresa sportiva titanica. Vincenzo Catalano, 42 anni, è campione di Decaironman, la gara che prevede 3,8 km a nuoto, 180 in bici e 42 di corsa, protratti per dieci giorni.

Ero sovrappeso e le palestre proponevano solo body building. Il proprietario del centro che frequentavo mi aveva preso a cuore, consigliandomi di fare nuoto. Poi un giorno mi ha detto: “Perche non vai in piscina in bicicletta?”. E poi perché non vai e vieni dalla palestra correndo?

racconta Catalano a Millionaire.

A 20 anni ha disputato la prima gara di triathlon, a 27 la prima di Ironman. Poi è arrivato il resto.

Perche lo fa?

In nessun’altra occasione della vita riesci a toccare con mano in un lasso di tempo così breve la gioia e il dolore, la depressione e l’esaltazione. Tutti questi stati d’animo si alternano ogni 15 minuti. Non è un atteggiamento masochista, ma un modo per controllare il proprio corpo e le proprie sensazioni.

Come fa a superare la fatica?

Oppure mi illudo: se devo correre per 40 km, provo a pensare che quei km siano 10.

Questa motivazione permette a Vincenzo di superare le condizioni estreme a cui si sottopone durante le gare.

Il Cnr (Consiglio nazionale delle ricerche, ndr) sostiene una teoria rivoluzionaria, che dice che il cuore e i polmoni possono essere condizionati dal cervello nel raggiungimento di un obiettivo

afferma lo sportivo. Ed è proprio ciò che accade a Vincenzo.

Gli scienziati del Consiglio hanno infatti iniziato a studiare l’organismo dell’architetto per spiegare come una persona normalissima, con doti fisico-atletiche di poco sotto la norma, riesca a portare a termine imprese del genere.

Con la volontà e l’allenamento, Catalano mette in atto meccanismi a livello cerebrale che portano al controllo degli altri organi e alla modifica delle loro prestazioni

afferma Antonio L’Abbate, direttore del centro di ricerca Extreme di Pisa.

La buona notizia? Tutti possiamo farlo.

Per conoscere i segreti di Vincenzo e imparare ad allenare la mente, puoi leggere l’articolo completo, scritto da Tiziana Tripepi, su Millionaire di novembre 2011.

Redazione

Print Friendly, PDF & Email

1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.