CHIEDILO AD ARANZULLA

12
18478
Foto di Elena Datrino

Chi è Salvatore Aranzulla, 26 anni, siciliano, il re dei tecno quesiti sul Web? Millionaire lo ha intervistato. Ecco la sua storia. E le sue dritte

Provate a digitare su un motore di ricerca il quesito “Come creare una pagina su Facebook”. Bene, le istruzioni dello stesso Facebook sono solo al terzo posto, perché le prime due posizioni sono occupate dai tutorial di Salvatore Aranzulla. A prima vista, sembra incredibile. Ma a rifletterci non lo è. Perché il giovane siciliano ha saputo costruire una fortuna proprio partendo da questo: risposte puntuali, chiare e documentate ai principali quesiti tecnologici. Al momento sul suo sito www.aranzulla.it risponde a 7.000 domande, da “come scaricare film su iPad” a “come non ricevere email da Groupon”, da “come videochiamare gratis” a “come essere invisibili su Facebook”.

Il segreto non sta solo nella quantità, ma anche nella qualità dei contenuti: ben scritti, chiari, utili, aggiornati. «Ogni giorno, io e i miei due collaboratori lavoriamo in media su nove articoli, che aggiorniamo o scriviamo ex novo». E nella sua capacità di intercettare i bisogni degli utenti grazie all’acquisto dei dati sulle ricerche sul Web degli italiani in campo informatico. «Aspettiamo che un device o un programma diventino popolari e generino domande per scrivere le risposte. Non anticipiamo i contenuti: rispetto ad altri siti siamo più lenti».

Tanti utenti, grossi guadagni

La qualità paga. Oggi il sito totalizza 14 milioni di utenti (con un tasso di crescita del 25% negli ultimi nove mesi) e 25 milioni di pagine viste. Ma come fattura un sito come quello di Salvatore? «La prima fonte è rappresentata dai banner pubblicitari. Alcuni li vendiamo direttamente con un procedimento automatizzato online, pensato per avere le migliori quotazioni. Le posizioni migliori invece sono vendute grazie a un accordo con la concessionaria del Messaggero. La seconda fonte è quella delle provvigioni sulle affiliazioni. Chi vuole acquistare dei prodotti o dei servizi segnalati, sul nostro sito trova dei link o a siti di ecommerce (per i prodotti) o a comparatori di tariffe (per utenze e abbonamenti). Se poi acquista il prodotto o stipula l’abbonamento, noi guadagniamo una percentuale. In questo modo, non abbiamo interesse a privilegiare un produttore/provider rispetto a un altro». Il business funziona: nel 2015 Aranzulla.it ha avuto un fatturato di 1,4 milioni di euro; nel 2016 sfiora i 2 milioni.

La sua storia

Ma come è cominciata l’avventura di questo sito di grande successo? «Sono siciliano, di un paesino in provincia di Catania. La mia è una famiglia modesta. Quando avevo 10 anni, con i miei siamo passati davanti a un negozio di informatica, io mi sono fiondato dentro e ho chiesto un computer. Non me lo volevano comprare, ho iniziato a piangere e non sono uscito finché me lo hanno preso». Il ragazzino inizia a usare programmi, incontrare problemi e cercare soluzioni. Nel frattempo, anche i suoi amici smanettano e accumulano dubbi. Salvatore, da autodidatta, si documenta, studia i manuali, trova risposte. «Mi rendo conto che i quesiti sono più meno sempre gli stessi. Così scrivo le risposte, le stampo con Word e poi le do ai miei amici». Segue l’idea di una newsletter a cui ci si può iscrivere e poi di un sito a cui accedere liberamente. A questo punto Salvatore ha 12 anni. Oggi ne ha 26 e il sito esiste da 14 anni. Aranzulla.it, piano piano, diventa un punto di riferimento fra i dummies della tecnologia. E comincia a fatturare, tanto che i primi contratti per le prime collaborazioni di Salvatore li deve firmare la madre perché lui è ancora minorenne. Nel 2008, il sito viene collegato al portale Virgilio, all’epoca piuttosto sguarnito nell’area tecnologica, e conta 300mila visite al mese. «Con i guadagni finanzio il trasferimento a Milano, dove ora vivo, e gli studi in Economia aziendale all’università Bocconi, perché per fare dei business di successo servono le competenze tecnologiche ma sono fondamentali anche quelle manageriali».

Il vademecum del sito di successo (che fattura)

  1. La qualità e quantità dei contenuti al primo posto.
  2. Fondamentale scegliere una nicchia che ha un’audience e in cui si è competenti.
  3. Gli argomenti vanno scelti fra quelli più popolari fra il pubblico di riferimento, monitorato grazie a specifici strumenti (di Google e non solo).
  4. L’aggiornamento è fondamentale: i contenuti devono essere rinnovati spesso, perché l’audience premia gli articolo “freschi”.
  5. Il modello di business varia al variare di audience e contenuti: banner, provvigioni… Mai e poi mai bisogna vendere i contenuti.
  6. Il business consiste nell’alimentare il sito con contenuti di valore, non partecipare a eventi, fare pierre…
  7. Non bisogna essere miopi e, in nome di piccoli guadagni o vantaggi immediati, scendere a compromessi e abbassare la qualità (e credibilità) dei contenuti.
  8. Oltre alle competenze specifiche, serve un orientamento al business.

 

 

Print Friendly, PDF & Email

12 Commenti

  1. Bene! Serva da monito per tutti gli italiani, giovani e non, che si lamentano.
    Aranzulla è l’esempio vivente che le competenze unite ad un preciso piano d’azione possono portare al successo, anche in Italia.

  2. PREG/MO GRAZIE PER TUTTI I TUOI SUGGERIMENTI.
    MI CHIAMO VINCI,70enne,tetraplegico, VORREI CAMBIARE IL MIO COMPUTER,MA COME FACCIO A PORTARE TUTTE LE MIE RACCOLTE SUL NUOVO COMPUTER, TIENI PRESENTE CHE IO USO FORTUNATAMENTE SOLO L’INDICE DX DOVUTAMENTE ATTREZZATO.
    POSSO FARCELA DA SOLO?
    GRAZIE.GRAZIE adiba@libero.it

    • Ecco la risposta di Salvatore Aranzulla a Vinci:
      Il mio consiglio è di farsi aiutare da un tecnico. In particolare, gli consiglierei di installare Google Drive o Dropbox, di spostare tutti i file all’interno di Google Drive o Dropbox in maniera tale che siano sempre salvati in cloud e poi di comprare il nuovo computer in cui installare Google Drive o Dropbox per accedere ai file.

      Un caro abbraccio,
      Salvatore

  3. Ciao Salvatore
    grazie per i consigli che trovo ogni volta che ho un prblema. Sono “ottantenne” …ma miarrangio.
    Ho formattato un PC ma “La funzionalita’ della scheda di rete in uso non soddisfa i requisiti della rete.”
    Questo est il messaggio che mi da il PC una volta aperto il Centro connessioni.
    Eppure tablets. telefoni etc funzionano perfettamente.
    Ho provato SMART DRIVER ma est tutto a pagamento ed in inglese…
    Che faccio’ Aiuto e grazzzzie Roberto

  4. Gentilissimo Salvatore,
    Ho un problema: vorrei registrare un lungo testo parlato, per poi convertirlo in documento scritto. Esiste un appuntamento o una modalità che mi permetta di farlo? Mi illumini, per favore !
    La ringrazio di cuore. Giulia

  5. vorrei che la pagina di benvenuto del mio blog restasse ferma all’inizio del blog oppure inserita in un modulo scorrevole sempre ovviamente all’inizio e cmq leggibile, non riesco a trovare nulla che mi aiuti in questo problema. grazie anticipato se lei riesce ad aiutarmi. in ogni modo grazie per il disturbo.

  6. ciao Salvatore.
    Devo recuperare tante mail dal programma Mail del MacBook per portarle su un pc windows.

    Abbandono il mondo mac per passare a Windows ma non vorrei perdere anni di mail interessanti.

    Hai un suggerimento da darmi?

    Grazie

    Cristina

  7. ho un lumia 735 da un po’ di giorni non mi scarica l’aggiornamento di Windows 10 mi dice che non ho abbastanza memoria, premetto che sul telefono non ho ne foto ne video ne musica mentre la scheda SD è quasi vuota, ne mi permette di spostare o disinstallare le app. di sistema che non uso sulla scheda SD.
    La ringrazio se vorrà rispondermi.

  8. Salvatore hai possibilità di stabilire chi in questo ultimo anno si è collegato al mio pc, se ha esplorato, se ha copiato o asportato dati personali e averne un elenco? Io avrei bisogno di sapere la persona o l’ abitazione da cui avrei avuto questi prelievi. Questo quanto mi può costare e se poi la trasformerò in denuncia penale se il prezzo aumenterà e di quanto . Ti ringrazio molto.

  9. Premesso che i Suoi consigli sono ottimi e per questo ho deciso di affidarmi alla Sua esperienza.
    Sono un 70enne amante di tutto quello che è elettronica.
    Ultimamente mi è successo un inchippo con un decoder Skybox F3S, stavo aggiornando i programmi ed ho tolto la chiavetta USB, istintivamente la rimetto ma il menu del decoder mi impedisce di continuare l’istallazione chiedendomi una Chiave di accesso che io non ho e non avevo mai utilizzata. Con ogni parte del menu che provo ad accedere mi richiede sempre una chiave di 4 cifre. Questo mi comporta non avere alcun programma memorizzato nel decoder e nello stesso temo, Visto che non posso accedere non posso insererire alcun canale. Puoi gentilmente rispondermi dandomi una mano di aiuto alla soluzione delo problema: Ti ringrazio anticipatamente.
    F.Parrinello
    Marsala li 21-11-2017

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here