Dyson produrrà auto elettriche: “Saranno rivoluzionarie”

0
4032
dyson
Adrian Sherratt - James Dyson at his Malmesbury offices, Wiltshire with a bisection of an original Mini - homage to his design hero Alec Issigonis (11 Dec 2010).

Dopo aspirapolvere e phon supersonici, l’azienda di elettrodomestici investe nell’automotive. Il primo modello arriverà sul mercato nel 2020.

Dall’aspirapolvere senza sacchetto alle auto elettriche. James Dyson, fondatore dell’azienda di elettrodomestici hi-tech che porta il suo nome, lancerà le nuove auto a batteria entro il 2020. Investirà circa 2 miliardi di sterline nel progetto, che è in parte finanziato dal governo inglese.

«Abbiamo iniziato a costruire una squadra eccezionale che combina i migliori ingegneri Dyson con i talenti dell’industria automobilistica», ha annunciato sir Dyson in una lettera ai dipendenti, riportata dai media britannici. Il team comprende già 400 persone. Ma sono previste ulteriori assunzioni.

Nessuna rivelazione, al momento, sulle caratteristiche tecniche delle automobili. «La concorrenza per le nuove tecnologie nell’industria automobilistica è feroce», scrive ancora Dyson, «e dobbiamo fare tutto il possibile per mantenere riservate le specificità del nostro veicolo». Ma il fondatore della Dyson promette modelli rivoluzionari e «radicalmente diversi» rispetto a quelli già in commercio. «Finalmente abbiamo l’opportunità di mettere insieme tutte le nostre tecnologie in unico prodotto. Oggi è un obbligo offrire una soluzione all’inquinamento ambientale».

Chi è James Dyson

Scienziato, inventore, imprenditore visionario, James Dyson, 70 anni, ha costruito un impero dal nulla. Ha creato l’aspirapolvere senza sacchetto, dopo più di 5000 tentativi. Nel 2016 ha lanciato un phon supersonico, che in un mese è diventato l’asciugacapelli più venduto del Regno Unito. Punta tutto sui giovani e sulle tecnologie del futuro. E i risultati economici del 2016 confermano che la sua strategia è vincente. Il fatturato di Dyson è cresciuto del 45% lo scorso anno, arrivando a 2,5 miliardi di sterline, anche grazie all’espansione internazionale. La tecnologia Dyson oggi è venduta in 75 Paesi, il 90% fuori dal Regno Unito.

Print Friendly, PDF & Email

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.