Che cos’è FlixBus? Ne parliamo a Radio Monte Carlo

0
3566

Dopo gli aerei, arrivano gli autobus low cost. A lanciare in tutta Europa un servizio di bus a basso prezzo sono tre ragazzi tedeschi: André, Jochen e Daniel.

In quattro anni sono arrivati a collegare 1.200 località in 26 Paesi, trasportando 60 milioni di persone. In Italia, FlixBus è arrivata nel 2015; oggi collega 170 città e impiega 50 persone.

Ma quali sono gli ingredienti della ricetta che ha portato al successo questa startup tedesca?

Lungimiranza. Quando in Germania si è cominciato a parlare di deregulation nei trasporti, i tre ragazzi hanno iniziato a organizzarsi.

Trasparenza. «È sempre molto importante essere completamente trasparenti sia all’interno del team dei fondatori che con i propri dipendenti. Noi parliamo molto dei nostri prossimi obiettivi e step, per verificare che siano coerenti con la nostra visione sulla crescita di FlixBus».

Persone. Fondamentale assumere i collaboratori con i giusti skill, che siano anche in sintonia con la cultura e l’idea di prodotto aziendale.

Idea disruptive. Mettere insieme il meglio di due mondi. Da un lato la startup innovativa, dall’altro una compagnia di autobus consolidata. La gestione del marketing, delle prenotazioni e del customer care di FlixBus è centralizzata. Ma gli autobus sono di proprietà di partner locali, in genere compagnie consolidate a gestione familiare.

Ideali. «Vogliamo migliorare i trasporti e convincere più gente possibile a passare da spostamenti individuali a un’alternativa di viaggio in rete, confortevole ed ecologica» spiega André.

Consigli per gli aspiranti startupper

«1. È importante trovare il giusto team di fondatori, fra cui deve esserci totale fiducia. 2. Bisogna sperimentare. Noi con FlixBus abbiamo fatto tonnellate di errori, ma abbiamo imparato più velocemente di chiunque altro sul mercato. 3. Bisogna pensare in grande. Il mondo è plasmato da chi ha una visione» André Schwämmlein.

Vuoi saperne di più? Leggi Millionaire di novembre, in edicola. E ascoltaci su Radio Monte Carlo, domenica 19 novembre alle 12 e 30, in compagnia di Chiara Papanicolaou e Marco Porticelli.

 

Print Friendly, PDF & Email

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.