Gelataio a 89 anni va in pensione grazie alla solidarietà della Rete

4036
fidencio sanchez

La foto di Fidencio Sanchez che spinge a fatica il suo carretto di ghiaccioli commuove il Web. Un giovane lancia una raccolta fondi online e raccoglie più di 380mila dollari per aiutare l’anziano.

Per 23 anni Fidencio Sanchez si è guadagnato da vivere vendendo ghiaccioli con un carretto ambulante, alla periferia di Chicago. Ormai anziano, a 89 anni, avrebbe voluto godersi la pensione, ma è stato costretto a tornare a lavorare.

Dopo la morte dell’unica figlia, lo scorso luglio, si è rimboccato le maniche per mantenere moglie e nipoti. «Che cosa potevo fare? In qualche modo dobbiamo pagare le bollette», ha raccontato Fidencio alla ABC.

L’uomo è andato avanti per due mesi, lavorando ogni giorno dalla mattina alla sera. Fino a quando un ragazzo, Joel Cervantes Macias, si è accorto di lui e ha deciso di aiutarlo. «Stavo guidando lungo la 26esima strada, a Little Village, dove sono nato e cresciuto. Ho visto quest’uomo anziano che spingeva a fatica il suo carretto dei gelati. Mi ha spezzato il cuore vedere un uomo della sua età che, anziché godersi la pensione, era ancora costretto a lavorare. Ho accostato e ho scattato questa foto. Poi ho comprato 20 ghiaccioli e gli ho dato 50 dollari».

Joel ha postato la foto su Facebook. Lo scatto è diventato subito virale. Il ragazzo ha lanciato una raccolta fondi sul sito GoFundMe. In tre giorni la campagna ha raggiunto la somma di 250mila dollari grazie alla solidarietà della Rete.

La storia di Fidencio ha fatto il giro del mondo, ripresa dalla stampa statunitense e internazionale.

La raccolta fondi si è conclusa il 19 settembre. In 10 giorni più di 17mila persone hanno partecipanto, donando una cifra complessiva di 384.290 dollari.

Il denaro raccolto permetterà a Fidencio di godersi la pensione, senza la preoccupazione delle bollette.

Print Friendly, PDF & Email

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.