Un anno gratis in una “casa a 1 euro” di Sambuca di Sicilia. Airbnb cerca candidati

7103
airbnb sambuca
Airbnb - Foto di Davide Mandolini

Vivere (e lavorare) per un anno in uno dei borghi più belli d’Italia, Sambuca di Sicilia, in una casa storica trasformata in un’abitazione di design. È l’opportunità offerta da Airbnb. Il colosso degli affitti brevi ha recuperato un vecchio immobile abbandonato, tra le case a 1 euro messe all’asta dal Comune, lo ha ristrutturato e ora lancia il concorso, con l’obiettivo di supportare e promuovere i borghi italiani anche all’estero.

Possono candidarsi persone da tutto il mondo. Basta avere almeno 18 anni, saper parlare inglese ed essere disposti a trasferirsi per almeno tre mesi consecutivi in Sicilia, a partire dal prossimo 30 giugno. Il vincitore potrà portare con sé una persona a scelta o tutta la propria famiglia. L’unica condizione è che diventi host di Airbnb, affittando una delle stanze della casa sulla piattaforma (ma tratterrà per sé i guadagni).

Le candidature sono aperte fino al 18 febbraio, online su airbnb.it/1eurohouse. Tra i candidati ideali, anche lavoratori in smart working e nomadi digitali.

casa 1 euro sambuca airbnb
Foto di Claudia Zalla

Le case a 1 euro e il fenomeno Sambuca

Tutto inizia circa quattro anni fa. Il Comune di Sambuca di Sicilia mette all’asta vecchi immobili da ristrutturare, per combattere lo spopolamento, recuperare il patrimonio e incentivare il turismo. Un bando nel 2018, un altro l’anno successivo, per un totale di circa 30 case in vendita a 1 euro. La notizia si diffonde, i media ne parlano anche all’estero. E, dopo un servizio della Cnn, tutto il mondo scopre Sambuca. Al Comune arrivano oltre 60mila richieste, alcune anche da Dubai, Stati Uniti, Cina, Giappone.

«Dopo i bandi delle case a 1 e 2 euro, con l’attenzione che hanno avuto, i partecipanti stranieri, gli immobili andati a ruba, si è creato un grande interesse. Altre 100 case, con le stesse caratteristiche, sono state vendute da privati. E così in paese sono arrivati olandesi, francesi, tedeschi, polacchi, persone di ogni nazionalità d’Europa e d’America» ci racconta il sindaco Leonardo Ciaccio.

«Siamo in un territorio dove si prende atto che l’integrazione culturale è fondamentale per la rinascita di un luogo. Così puntiamo alla rigenerazione urbana a tutti gli effetti. E mi auguro che sarà supportata dagli investimenti, dai giovani, dalle scelte dei ragazzi del posto. L’iniziativa di Airbnb è l’ulteriore occasione per affermare che questo territorio ha potenzialità enormi e può crescere ancora».

Il progetto di Airbnb

Airbnb ha recuperato una dimora storica, 135 mq su tre piani, a pochi passi dal belvedere e dalla Chiesa Madre di Sambuca. Gli architetti dello Studio Didea di Palermo si sono occupati della ristrutturazione. Diversi partner sono stati coinvolti nel progetto anche per la fornitura di arredi.

airbnb
Foto di Claudia Zalla

«Siamo sorpresi dal dinamismo dell’investimento e dalla bellezza del risultato finale. In poco tempo, hanno messo insieme tante professionalità e eccellenze» sottolinea il sindaco.

Non è la prima volta che Airbnb collabora con le piccole realtà italiane per promuovere il nostro patrimonio. Nel 2017 ha lanciato il progetto Borghi Italiani per valorizzare le destinazioni meno conosciute. Ha restaurato una casa d’artista a Civita di Bagnoregio. Due anni dopo, con il concorso Italian Sabbatical, ha contribuito alla rinascita di Grottole, un borgo in provincia di Matera.

«Il nostro rapporto con Airbnb risale già al 2017» racconta Ciaccio. «Nell’anno dei borghi (proclamato dal Ministero dei beni e delle attività culturali), l’azienda ha investito su tre Comuni italiani, al nord, centro e sud, per la riqualificazione di alcuni edifici pubblici. Tra questi paesi, c’era Sambuca. Il primo investimento è stato per il recupero di Casa Panitteri, oggi gestita dall’azienda vinicola Planeta. Da allora abbiamo condiviso diversi progetti».

Cosa dovrà aspettarsi il vincitore del concorso?

«Tutto quello che puoi desiderare, qui lo trovi, gratis. Siamo a 20 minuti dal mare più bello, quello di Menfi, e dalla Riserva naturale del Monte Genuardo. Trovi tartufi in montagna e pesci in mare, nel giro di 20 chilometri. E poi c’è la grande voglia di accogliere della nostra comunità, che è ospitale e ama condividere. Il turismo relazionale ed esperienziale qui c’è: arriva l’imprenditore americano che vuole raccogliere le olive, fare l’olio, assaggiarlo, chi vuole conoscere il lavoro fatto nelle cantine (e ci sono tanti produttori di vino sul territorio) o nei caseifici. Sono esperienze che molti vivono per la prima volta.

airbnb sambuca
Airbnb – Foto di Davide Mandolini

E così poi mi ritrovo a parlare con lo straniero che ha comprato casa a Sambuca di Sicilia, si è integrato con facilità nella comunità, mi mette la mano sulla spalla e mi dice: “grazie di avermi regalato un sogno”. Capita spesso, ed è una gratificazione incredibile».

Print Friendly, PDF & Email

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.