Un’invenzione migliora la vita di un malato di distrofia muscolare

0
1747

Per Nick Torrance, americano, studente del Michigan, anche azioni semplici come aprire il suo armadietto a scuola possono rivelarsi proibitive. Il ragazzo ha una grossa sfortuna e una fortuna.

La prima si chiama distrofia muscolare, una malattia terribile che attacca i muscoli del corpo, li indebolisce fino a metterli ko. Ai malati come Nick anche il più semplice gesto diventa un’impresa.

La sua fortuna sono i compagni di classe e in particolare Micah Stuhldreher e Wyatt Smrcka, due diciottenni, suoi coetanei, che hanno speso un anno della loro vita, notti insonni a lavorare incluse, per realizzare un progetto: rendere più sostenibili le giornate scolastiche di Nick.

I due, tanto bravi da vincere una competizione nazionale di robotica, hanno unito i loro ingegni per creare un sensore che si collega con l’armadietto di Nick e consente al ragazzo di aprirlo e chiuderlo con estrema facilità, sfiorando una specie di joystick installato sulla sedia a rotelle.

Ecco il video nel quale Nick mostra il risultato dell’invenzione dei suoi amici:

Nelle dichiarazioni rilasciate alla stampa Nick si dice felice «finalmente posso fare da me, senza dover chiedere sempre il sostegno di qualcuno». La madre del ragazzo ha ringraziato i due piccoli geni della robotica e si augura che riusciranno a fare una grande carriera nel settore.

Lo stesso futuro radioso che desidera per il figlio che i professori definiscono come «un ragazzo sveglio, di straordinaria vitalità».

La notizia non è passata inosservata: la Società di ingegneria militare ha già premiato i due inventori con una borsa di studio per creare altri dispostivi simili.

Ti è piaciuta questa storia? Commenta qui!

Redazione

(Fonte http://www.livingstondaily.com/)

Print Friendly, PDF & Email

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.