Amazon sperimenta le consegne a domicilio con i robot

0
1239
Foto Amazon

Dopo le consegne a domicilio con il corriere che apre la porta anche quando in casa non c’è nessuno, adesso Amazon sperimenta una nuova modalità di delivery. Al posto del fattorino in carne ed ossa, i pacchi li porta un robot, dotato di ruote, sensori e Gps. Si chiama Scout. Al momento è attivo solo nella contea di Snohomish, nello stato di Washington.

Come funziona

Nulla cambia per il cliente in fase di acquisto: sceglie il prodotto, inserisce il proprio indirizzo per la spedizione e paga. Tariffe e tempi di consegna sono invariati. La società di e-commerce, però, può scegliere di consegnare il prodotto tramite Scout. Il robot con bauletto si muove in autonomia, grazie a batterie, sei ruote e un sistema di navigazione che gli permette di raggiungere la meta ed evitare gli ostacoli. Nella prima fase di test, Scout sarà affiancato da un operatore. Saranno utilizzati sei robot per consegne dal lunedì al venerdì.

Il robot postino made in Italy

Da tempo Amazon cerca nuove soluzioni tecnologiche, incluso l’uso di droni, per rendere le consegne più veloci e automatiche. Ma Scout non è l’unico robot candidato al ruolo di “postino”. In Italia, l’impresa milanese e-Novia ha sviluppato Yape. Sa attraversare la strada e si muove su marciapiedi e piste ciclabili, con un’autonomia di 80 km. Già nel 2017 l’impresa ha testato il servizio di consegne a Cremona. E di recente Yape ha vinto il German Design Award 2019, nella categoria Utility Vehicles.

Print Friendly, PDF & Email

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.