Dal medico di Wuhan al fondatore di Zoom, ecco le 100 persone più influenti del 2020 (secondo Time)

0
1592
Eric Yuan zoom time
Eric Yuan, fondatore e Ceo di Zoom

C’è Li Wenliang, il medico di Wuhan tra i primi a lanciare l’allarme coronavirus, che, dopo essere stato ignorato e ammonito, ha contratto il virus ed è morto, a 34 anni. Ci sono le promotrici del movimento Black Lives Matter, nato negli Stati Uniti contro il razzismo e cresciuto in tutto il mondo. C’è Eric Yuan, il fondatore di Zoom, che con la sua piattaforma ha tenuto connesse milioni di persone nel pieno della pandemia, e oltre. Ecco alcuni protagonisti della Time 100, la lista delle 100 persone più influenti del pianeta, appena pubblicata dal settimanale americano.

Capi di Stato, imprenditori, artisti ed eroi comuni

Come spiega il direttore e Ceo di Time Edward Felsenthal, la lista 2020 «sembra molto diversa rispetto a quella che chiunque di noi avrebbe potuto prevedere solo sei mesi fa… Accanto a personaggi di potere, nel senso tradizionale del termine – come capi di Stato, Ceo, grandi intrattenitori – troverete anche molte persone straordinarie e poco note che hanno colto l’attimo per salvare vite, per costruire un movimento, sollevare gli animi, riparare il mondo… Il loro lavoro sfida ognuno di noi a esercitare la propria influenza per un mondo più sano, più resiliente, sostenibile e giusto».

Rispetto alle edizioni precedenti nella lista di Time 2020, ci sono più donne (54 in tutto). E soprattutto c’è un numero record di medici, infermieri e scienziati. Dall’immunologo Anthony Fauci all’infermiera di New York Amy O’Sullivan. Fino al ricercatore cinese Zhang Yongzhen, che ha mappato in meno di 40 ore la sequenza genomica di SARS-CoV-2 ed è stato il primo a condividerla. Nessun italiano invece nella lista.

Tra manager e imprenditori, oltre al fondatore di Zoom, nella categoria “Titani”, troviamo Sundar Pichai, Ceo di Alphabet e Google, elogiato per la sua «leadership analitica, umile e inclusiva». Alla fine del 2019, il manager ha preso il timone di Alphabet, subentrando a Larry Page e Sergei Brin. A gennaio la holding ha raggiunto una capitalizzazione di 1000 miliardi di dollari. Nella stessa categoria, appare anche MacKenzie Scott, scrittrice e filantropa. L’ex moglie di Jeff Bezos si è impegnata a restituire la maggior parte della sua ricchezza alla società. Nell’ultimo anno ha donato 1,7 miliardi di dollari a 116 organizzazioni. «E continuerò finché la cassaforte non sarà vuota» ha detto.

Qui la lista completa: https://time.com/collection/100-most-influential-people-2020/

Print Friendly, PDF & Email

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.