Elon Musk ha donato in beneficenza 5,7 miliardi di dollari in azioni Tesla

4151
elon musk tesla bitcoin beneficenza
The Summit 2013 - Picture by Dan Taylor / Heisenberg Media - www.heisenbergmedia.com

Il fondatore di Tesla, e uomo più ricco del mondo, Elon Musk ha donato in beneficenza oltre cinque milioni di azioni della sua casa automobilista, per un valore di circa 5,7 miliardi di dollari. La donazione risale al 2021, è avvenuta tra il 19 e il 29 novembre scorsi, ma la notizia è trapelata oggi da un documento di Tesla alla Securities and Exchange Commission. Il beneficiario non è stato specificato.

Secondo gli analisti, la maxi donazione non sarebbe un gesto filantropico del tutto disinteressato, perché avrebbe portato a Musk un grande vantaggio fiscale. L’imprenditore stesso, alla fine del 2021, aveva scritto in un tweet che avrebbe pagato più di 11 miliardi di dollari in tasse per stock option in scadenza. Mentre le azioni regalate, anziché vendute, non sono soggette alla tassa sulle plusvalenze.

D’altra parte Elon Musk non è nuovo alla filantropia. Nel 2002 ha creato la Musk Foundation, che offre sovvenzioni per istruzione, ricerca pediatrica, energie rinnovabili e per lo «sviluppo di un’intelligenza artificiale sicura a beneficio dell’umanità». Un anno fa, lui e la sua fondazione hanno messo in palio 100 milioni di dollari per chi proporrà nuove soluzioni per combattere il cambiamento climatico e ridurre la quantità di CO2 sulla Terra. Musk ha donato circa 30 milioni per le scuole in Texas. E ha chiesto agli utenti di Twitter, il suo mezzo di comunicazione preferito, di suggerirgli altri «modi per donare denaro che fanno davvero la differenza».

Nel 2012 l’imprenditore, che ha un patrimonio attuale stimato di oltre 240 miliardi di dollari, ha anche aderito a The Giving Pledge, l’iniziativa promossa da Bill Gates e Warren Buffett per la quale i firmatari si impegnano a donare in beneficenza almeno metà della loro ricchezza. Ma l’obiettivo è ancora lontano. Secondo i dati, Musk è appena all’1%.

Print Friendly, PDF & Email
Articolo precedenteUn’italiana in finale al contest per giovani imprenditori d’Europa: «Il modo migliore per imparare è mettersi in gioco»
Prossimo articoloDall’idea al business sostenibile: i successi di Come in una Favola

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.