Azienda giapponese premia i dipendenti non fumatori: sei giorni di ferie extra

10999
fumatori giappone
Foto flickr - Robert Douglass

L’iniziativa in un’agenzia di Tokyo per scoraggiare i lavoratori che fumano e ricompensare gli altri delle pause-sigaretta dei colleghi.

Un’agenzia di marketing giapponese, la Piala, ha introdotto sei giorni di congedo extra per tutti i dipendenti non fumatori.

I lavoratori che si assentano per la pausa sigaretta, alzandosi dalla loro postazione più
volte al giorno, accumulano più momenti di riposo rispetto ai loro colleghi che restano sempre in ufficio. Lavorano addirittura qualche giorno in meno, in un anno, se per ogni sigaretta impiegano ben 15 minuti. Gli uffici della Piala si trovano al 29esimo piano di un grattacielo, a Tokyo. Per raggiungere l’esterno e poter fumare serve circa un quarto d’ora.

Uno dei dipendenti non fumatori ha lasciato un messaggio nella cassetta comune dedicata a lamentele e suggerimenti, dicendo che le pause dei fumatori sono causa di problemi al lavoro.

Il Ceo ha letto il biglietto e ha concesso i sei giorni extra per compensare, ha raccontato il portavoce della società al Telegraph. In questo modo, spera anche di incoraggiare i dipendenti che fumano a smettere, convinto che un incentivo possa essere più efficace di una punizione.

Da settembre ad oggi, 30 lavoratori su 120 hanno già usufruito del congedo. E quattro, tra i fumatori, hanno smesso di fumare, secondo quanto raccontato dal portavoce.

Print Friendly, PDF & Email

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.