Nell’azienda svedese l’ora di sport è obbligatoria

0
14931
Henrik Bunge, Ceo di Björn Borg

Mens sana in corpore sano. Così alcune aziende svedesi organizzano lezioni di yoga e corsi di fitness per i propri dipendenti. Per molti lavoratori, in Svezia, un’ora di sport a settimana è obbligatoria. Come alla Björn Borg, dove l’ufficio di Stoccolma è chiuso ogni venerdì, dalle 11 a mezzogiorno, mentre gli impiegati si allenano in palestra. Con tanto di cartello per avvisare eventuali visitatori: «Non ci sono scuse. La nostra missione è essere il marchio numero 1 nell’abbigliamento sportivo per persone che vogliono sentirsi attive e attraenti. Quindi chiudiamo l’ufficio e facciamo un’ora di sport insieme. Ci impegniamo con passione verso nuovi e audaci obiettivi, ci sfidiamo a vicenda e siamo chi vogliamo essere». Lo stesso messaggio è riportato sul sito della compagnia alla pagina “Lavorare alla Björn Borg”.

Björn Borg sport in azienda
I dipendenti della Björn Borg

In un’intervista alla BBC il Ceo Henrik Bunge ha spiegato: «Se vuoi che tutti diano il meglio, è necessario che tutti facciano attività sportiva». E chi non accetta la filosofia aziendale può anche andarsene, dice Bunge. Finora nessuno ha rinunciato al lavoro per l’ora di sport obbligatoria.

In Svezia il 70% delle persone pratica attività fisica almeno una volta alla settimana, il 51% due o tre volte (Eurobarometro). Una ricerca dell’Università di Stoccolma del 2014 riconosce che fare sport durante la giornata lavorativa genera benefici per il singolo e per l’azienda: benessere fisico, ma anche maggiore produttività e un team piu’ affiatato. Ecco perché tra i benefit aziendali, alcuni datori di lavoro offrono ai dipendenti corsi gratuiti dei loro sport preferiti.

Print Friendly, PDF & Email

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.