Cambia vita e lavoro con il personal branding (ecco come)

3637

Nel marketing, il concetto di brand, marchio, è noto da anni. Sono brand Nutella, Apple, Harley Davidson. La definizione nel dettaglio la dà Massimo Bandinelli, executive business coach: «Un brand è un mix, una miscela, di significati, attributi, simboli intangibili che generano un valore».

La novità degli ultimi anni è che anche le persone ne devono costruire uno, per trovare lavoro, opportunità e nuovi clienti. La buona notizia? I social aiutano moltissimo a fare personal branding in modo facile, efficace e veloce.

Sì, ma come?

«Consapevolezza. Il primo passo è capire chi sei, che cosa sai fare bene, in che cosa puoi fare la differenza nella tua attività.

Promessa. Che cosa puoi offrire come vantaggio concreto ai tuoi interlocutori?
Identità. Tu sei ciò che fai vedere. Costruisci la tua immagine grazie al curriculum (dimentica il modello europeo e punta sullo storytelling: la tua presentazione deve emozionare chi la legge, far emergere la passione che metti in quello che fai), a un sito blog (essenziale un piano editoriale: metti in conto almeno tre-quattro articoli utili e avvincenti a settimana su temi in cui ti senti competente), un nuovo look (coerente con la tua brand identity)…

Social. La presenza suoi social è essenziale, ma non deve essere indiscriminata. LinkedIn è al top per il business. Instagram per chi punta sulle immagini. Facebook ha dalla sua grandi numeri, ma per essere efficaci, bisogna investire (almeno un po’) in pubblicità.
Networking. «Da sole le cose non accadono, bisogna farle accadere. Come? Facendo networking, in primo luogo, con le persone che ci può far piacere incontrare, e che ci possono essere utili. I social sono importanti. Ma poi bisogna uscire di casa, frequentare convegni, vedersi per un aperitivo. Il Web va bene, ma alla fine gli affari si fanno davanti a un caffè» prosegue Bandinelli.

Networking. «Da sole le cose non accadono, bisogna farle accadere. Come? Facendo networking, in primo luogo, con le persone che ci può far piacere incontrare, e che ci possono essere utili. I social sono importanti. Ma poi bisogna uscire di casa, frequentare convegni, vedersi per un aperitivo. Il Web va bene, ma alla fine gli affari si fanno davanti a un caffè» prosegue Bandinelli.

Il 22 gennaio a Milano Massimo Bandinelli tiene il corso Personal branding, targato Millionaire. Quattro ore zeppe di consigli pratici e strategie concrete per ribaltare la propria vita e fare il pieno di opportunità. Prezzo: 100 euro più Iva. Info: corsi@millionaire.it. Un’idea in più: regalalo (o regalatelo) a Natale.

Print Friendly, PDF & Email

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.