Codemotion: a Milano la più grande conferenza per sviluppatori in Europa

0
4842

Una storia contro tutti gli stereotipi. Due donne appassionate di tecnologia, fondano una startup, Codemotion. Creano la più grande conferenza per sviluppatori in Europa.

Mara Marzocchi e Chiara Russo sono le ideatrici di Codemotion, che ha tutta la sua filosofia racchiusa nel nome: Codice+Emozione.

Non è solo una cosa per nerd, è un incontro in cui l’innovazione “succede”. In programma il 25 e il 26 novembre al Politecnico di Milano – Campus Bovisa. 100 talk in due giorni, in 8 track parallele che affrontano i temi più caldi per gli sviluppatori software: Frontend/Backend, Mobile, Microservices, DevOps, Bigdata/cloud, Languages. Info: http://milan2016.codemotionworld.com

Ma c’è di più: Codemotion è anche una startup che fin dal suo anno di nascita fattura regolarmente.

Come è nata l’idea di Codemotion?

«Codemotion nasce da un hobby. Tempo fa organizzavamo un evento dedicato al Java. Anno dopo anno l’evento cresceva. In un’edizione abbiamo coinvolto più di 4mila sviluppatori software. Cosi abbiamo deciso di aprire la conferenza a tutti i linguaggi e tecnologie. Ora siamo in 9 Paesi con 11 conferenze, anche fuori dall’Europa con Dubai e Tel Aviv. I partecipanti trovano speaker internazionali e approfondimenti. Le aziende (tra i nostri sponsor ci sono Google, Microsoft, Ibm, PayPal) raggiungono i programmatori.

Coding nelle scuole: Obama ha lanciato un programma negli Usa. E in Italia?

«Anche nel nostro Paese programmare è diventato importante come saper leggere e scrivere. Bisogna iniziare il prima possibile a prendere confidenza con il pensiero computazionale e i pensieri logici. Abbiamo aperto a Roma e Milano  una scuola di coding per bambini dai 7 anni in su. Insegniamo programmazione, elettronica e robotica in percorsi didattici su più anni».

Soldi: come siete partite?

«Siamo state finanziate da LVenture, la holding di partecipazioni venture capital fondata da Luigi Capello. Così abbiamo potuto crescere e coinvolgere più collaboratori, che si è tradotto in più progetti da far partire».

Cosa insegna la vostra storia?

«Che il team è tutto. Le persone con cui lavori sono fondamentali: è un concetto che si sente spesso e finisce per essere banale, ma non è così. I momenti bui sono davvero tanti ed è importante essere con le persone giuste per affrontarli».

Info: http://it.codemotionworld.com/

Eleonora Chioda

Print Friendly, PDF & Email

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.