Come cambiare vita con il personal branding (e un corso per imparare)

4977

Si può fare. Cambiare vita e lavoro. Come? Con il personal branding: «Un brand è un mix, una miscela, di significati, attributi, simboli intangibili che generano un valore» spiega Massimo Bandinelli, Massimo Bandinelli, executive business coach in 14 anni: ha formato più di 40mila persone, tra manager, commercialisti, freelance. Oggi è il protagonista del corso di Millionaire Lab “Personal branding: come faccio di me stesso un brand” (22 gennaio, ore 14, Milano, spazio Copernico).

Massimo ci racconta quali sono gli elementi chiave per cambiare vita e lavoro e fare di noi stessi un brand.

Step #1. Conosci te stesso. Capisci chi sei. Cosa ti appassiona. Individua il lavoro o i lavori che si adattano a ciò che vuoi: «Il primo passo è capire chi sei, che cosa sai fare bene, in che cosa puoi fare la differenza nella tua attività» spiega Bandinelli.

Step #2. Fai un piano. Come formarti per migliorare le tue competenze, o acquisirne altre? Con chi puoi parlare? (quali sono gli influencer e gli eventi di spicco del settore in cui hai scelto di inserirti?): «Il piano è fondamentale. Stabilisci le azioni e in quanto tempo ti dai per realizzarle e anche le risorse finanziarie che dovrai spendere. Poi decidi se vuoi farti le ossa da solo oppure farti assumere».

bandinelli
Massimo Bandinelli, business coach

Step #3. Costruisci la tua identità. Tu sei ciò che fai vedere. Costruisci la tua immagine grazie al curriculum (dimentica il modello europeo e punta sullo storytelling: «La tua presentazione deve emozionare chi la legge, far emergere la passione che metti in quello che fai), a un sito blog (essenziale un piano editoriale: metti in conto almeno tre-quattro articoli utili e avvincenti a settimana su temi in cui ti senti competente), un nuovo look (coerente con la tua brand identity)…

Step #4. Proponiti sul mercato. «La presenza suoi social è essenziale, ma non deve essere indiscriminata. LinkedIn è al top per il business. Instagram per chi punta sulle immagini. Facebook ha dalla sua grandi numeri, ma per essere efficaci, bisogna investire (almeno un po’) in pubblicità».

Step #5. Fai networking. «Da sole le cose non accadono, bisogna farle accadere. Come? Facendo networking, in primo luogo, con le persone che ci può far piacere incontrare, e che ci possono essere utili. I social sono importanti. Ma poi bisogna uscire di casa, frequentare convegni, vedersi per un aperitivo. Il Web va bene, ma alla fine gli affari si fanno davanti a un caffè».

Vuoi saperne di più? Partecipa al corso di Massimo Bandinelli sul personal branding al Millionaire Lab. Qui puoi scaricare il programma.

INFO: http://millionaire.it/millionaire-lab-regalati-un-corso-per-sfondare-nel-2016/

Redazione

Print Friendly, PDF & Email
Articolo precedenteIncentivi a tasso zero fino a 1,5 milioni di euro. Leggi come ottenerli
Prossimo articolo900mila dollari per Horus, startup italiana che aiuta i non vedenti

2 Commenti

  1. […] Altro regalo per i partecipanti al corso di Millionaire Lab su “Come fare personal branding” (22 gennaio, spazio Copernico, Milano). Chi frequenterà il corso avrà diritto a una sessione di coaching individuale (via Skype) di 30 minuti di cui potrà beneficiare nel mese di marzo. L’insegnante è Massimo Bandinelli esperto business coach. Qui la sua storia e i suoi consigli. […]

  2. […] Il personal brand, rappresenta, quindi, l’ immagine e la reputazione che un individuo ha o si cost…e diventa quindi la ragione per cui qualcuno ti sceglie come collaboratore (se sta cercando del personale), come punto di riferimento (se alla ricerca di un aiuto o di informazioni particolari) oppure la ragione per cui un cliente vuole proprio te, i tuoi prodotti o i tuoi servizi. […]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.