Eco imprenditore a 10 anni. La storia di Vanis

0
1524

È semplice non fare nulla. Ma è bello poter far qualcosa. Anche la più piccola».

A parlare è Vanis Bucklholz, un baby imprenditore californiano che ha da poco compiuto 10 anni. Tre anni fa, Vanis ha ideato My ReCycler,  un eco business che invita le persone a raccogliere i materiali riciclabili dalla strada.

 Era la Giornata della Terra (Earth Day), a scuola parlavamo di riciclo. Avevo già notato quante cose utili le persone gettavano per strada. Allora ho cercato un’idea per fare la differenza» racconta Vanis alla stampa.

Da quel giorno il bambino se ne va in giro per il quartiere con la sua bici e un rimorchio attaccato dietro, raccogliendo plastica, cartone e vetro. Prima da solo poi con l’aiuto dei genitori  e degli amici.

Da quest’esperienza nasce l’idea di farne un business:

Perché non offrire rimorchi per invogliare le persone in bicicletta o scooter a fermarsi per racimolare ogni tipo di materiale riciclabile che incontra in strada?».

Detto, fatto. Con l’aiuto finanziario dei genitori e di parte della comunità della sua città, Corona del Mar, Vanis lancia la società, diventando uno dei più precoci imprenditori americani. 

Oggi  guadagna dalla raccolta e dalla vendita dei rimorchi.

0dce70683293441b88e4c03a0c74fe6a

 

Ma non tutto finisce nelle sue tasche. Da  buon imprenditore attento al sociale, Vanis dona parte del ricavato dell’azienda a un’associazione no profit, Project Hope Alliance, che si occupa di sostenere i senza tetto e le famiglie sulla soglia della povertà.

Cosa pensi di Vanis e della sua idea? Credi che un piccolo business del genere possa funzionare anche in Italia? Scrivici i tuoi commenti!

 Giancarlo Donadio

(Fonte foto My Recycler)

Print Friendly, PDF & Email

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.