Idee social: tutto il condominio in un click

3054

Tutto un condominio in un social network. Niente più lunghe riunioni, liti con il tuo vicino, costi di telefonate per chiamare l’amministratore.

Condomani è il social che Antonio Bevacqua, calabrese, 28 anni, e il suo team si sono inventati per rendere più facile la vita in un condominio.

Vincitore del Social Award, indetto da IngDirect, il progetto è cresciuto negli ultimi mesi attirando la nostra curiosità. Abbiamo intervistato Antonio per farci raccontare qualcosa in più sull’idea.

 Ci sono tanti social in giro oggi, qual è il valore aggiunto di Condomani?

Su facebook hai i tuoi amici, ma non i tuoi vicini. Noi abbiamo creato un sistema di buon vicinato in cui rendere più semplice la comunicazione, sia per gli inquilini che per l’amministratore. C’è un problema? Un vetro rotto o una tubatura che funziona male? Con Condomani si contatta l’amministratore riducendo i costi delle telefonate. E poi si evitano liti poiché il social dà il tempo di stemperare gli animi prima che le questioni vengano affrontate in un incontro».

 Come funziona? Quanti attori sono coinvolti?

Innanzitutto, l’amministratore del condominio che compra la licenza. Per lui i vantaggi sono molteplici: può gestire la contabilità e tutte le pratiche condominiali direttamente via social. I condomini potranno controllare il suo operato, aumentando la trasparenza. Infine, i professionisti, idraulici, fabbri ecc., ne traggono beneficio potendo sponsorizzare la loro attività sul social»

Qualche consiglio per creare un social che sappia distinguersi oggi?

Innanzitutto, devi individuare una nicchia e cercare di “sfondarla”. Trovare una nicchia non è tutto. Una volta che lo hai fatto bisogna che ti concentri sul mercato reale. Non puoi focalizzarti su quanto è figa la tua idea. Ma su quanto è grande la fetta di pubblico di riferimento. Poi pensare a quanto il mercato sia internazionalizzabile. E infine partire. È sempre un salto nel vuoto ma da giovani lo si può fare»

Se un social serve a rendere migliore la vita di una comunità, Antonio e il suo team hanno pescato l’idea giusta. Sei d’accordo? Commenta qui!

 Giancarlo Donadio

Print Friendly, PDF & Email

3 Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.