Il futuro del lavoro è “smart”

1
1677

“Smart working” un termine anglosassone che definisce un modo nuovo di intendere il lavoro, al passo con i tempi.

Come è un lavoratore “smart”? Ha orari di lavoro flessibili, non è tenuto a recarsi ogni giorno in azienda (può scegliere gli spazi in cui lavorare) e, soprattutto, è più soddisfatto e produttivo.

Lo rivela la Ricerca dell’Osservatorio Smart Working della School of Management del Politecnico di Milano, che misura lo stato di salute dell’innovazione sul luogo di lavoro nel nostro Paese.

L’Italia è ancora ferma al palo sull’argomento tanto che nella classifica dell’Osservatorio si posiziona al 25° posto su 27 Paesi Europei:

Alla base del gap italiano rispetto agli altri Paesi europei c’è una visione miope e rigida nelle relazioni industriali e una cultura del lavoro pesantemente gerarchica. Inoltre, nel percorso d’innovazione organizzativa, l’Italia sembra frenata dalla grande presenza di imprese medio-piccole con modelli di lavoro ancora molto tradizionali» spiega Mariano Corso, responsabile dell’Osservatorio.

Ma c’è di che sperare: nel 2013, infatti, la percentuale di telelavoratori nel nostro Paese, almeno occasionali, è comunque aumentata dell’8%, passando dal 17% del 2012 al 25% nel 2013.

La verità è che lo smart working porterebbe benefici non solo ai lavoratori, ma soprattutto al mondo imprenditoriale nel suo complesso che così avrebbe 27 miliardi in più di produttività e 10 miliardi in meno di costi fissi.

Per non parlare dei benefici ambientali: meno lavoratori che si spostano ogni giorno per andare sul luogo di lavoro significherebbe una riduzione di emissioni di CO2 pari a circa 1,5 milioni di tonnellate l’anno.

Insomma, lavorare in modo smart converrebbe a tutti.

INFO: http://www.osservatori.net/smart_working

Tu che ne pensi?

 Redazione

Print Friendly, PDF & Email

1 COMMENTO

  1. Certamente le persone farebbero volentieri lavori del genere.
    Non esiste una reale richiesta se non per grafici, programmatori e traduttori.
    In Italia non attecchirà mai un modo simile di lavorare, rimarrà comunque una nicchia di poche persone.
    Provate a scrivere “Lavoro da casa su internet” per varvi un’idea…

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.