Imprenditivi: 6 caratteristiche per diventare autonomi

0
2742

Se la situazione lavorativa in cui vivi non ti soddisfa pienamente e senti il bisogno di cambiare, potresti trovarti a dover operare una scelta radicale, come quella di lasciare il tuo posto di lavoro. In questo caso, la prima cosa da fare è accertarti di possedere queste 6 caratteristiche, necessarie per passare da un lavoro dipendente a uno autonomo.

Flessibilità

Cambiando la tua attività, cambia anche la quantità di responsabilità e il numero di cose da fare. Se prima la tua tabella di marcia era scandita dalle necessità dell’azienda e dalle richieste del tuo capo, ora sei tu il protagonista. Sii pronto ad affrontare qualsiasi problematicità o evento inaspettato. Scrivi una tabella di marcia, ma fai in modo che sia flessibile per far fronte a qualsiasi emergenza.

Motivazione

Quando sei alle dipendenze di qualcuno, altre persone ti dicono quali lavori consegnare, entro quali scadenze e in che modalità. Da ora in avanti sarai tu a doverti motivare a dare ogni giorno di più. Di sicuro non ci sarà nessuno a punirti o “sgridarti” per qualcosa che non avrai portato a termine, ma d’altra parte, non ci sarà nemmeno nessuno a farlo per te.

Buon fiuto

La maggior parte dei dipendenti non va oltre ciò che gli è chiesto di fare. Se vuoi essere una persona veramente imprenditiva, e soprattutto se vuoi metterti in proprio, devi acquisire la capacità di cercare e riconoscere le nuove opportunità che ti si pongono dinanzi. Da quello dipenderà il tuo successo.

Capacità di pianificazione

Se vuoi metterti in proprio, è necessario che impari a pianificare, a breve e a lungo termine. All’inizio sarà difficile e dovrai esercitarti molto: ti accorgerai che i tuoi piani non posso essere statici, ma elastici, sempre pronti a venire rimaneggiati e migliorati per adattarsi alle circostanze.

Buon lavoratore

L’avvio di una nuova vita richiede energia. Entra nell’ottica che, soprattutto all’inizio, dovrai dare il cento per cento. Anche rinunciando a qualche vacanza. Riuscire a costruire qualcosa di grande richiede uno sforzo. Costruire la vita che vuoi, richiede uno sforzo ancora maggiore.

Fermezza

Spesso, ciò che ci blocca dal fare qualcosa in più per la nostra vita è l’incertezza di avere una busta paga a fine mese. È necessario uscire da quest’ottica, superando la paura del fallimento. Da autonomo, non c’è alcuna certezza che i tuoi progetti vadano a buon fine: impara a gestire le variabili e le cadute con dei piani di emergenza per affrontarle. Non farti mai scoraggiare, ricorda: è in gioco la tua felicità.

 

Ciascuno dei tratti descritti non è qualcosa di innato. Puoi imparare, allenarti, e migliorare, guardando a chi è più avanti di te e imponendoti costantemente, giorno dopo giorno, di dare sempre il meglio. È l’unico modo per sperare di avere una vita che sia fatta apposta per te.

E tu? Pensi di essere pronto a diventare autonomo? Ci sono altre caratteristiche che aggiungeresti alla lista?

Giuseppina Ocello

(Fonte Foto: Utente Flickr Victor1558)

Print Friendly, PDF & Email

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.