fbpx

L’azienda chiude, gli operai la fanno rinascere

Eravamo senza lavoro e senza prospettive dopo anni di cassa integrazione. Sapevamo che era finito il tempo di aspettarsi le cose dall’altro: dovevamo muoverci e contare sulle nostre forze. Cosi abbiamo preso in mano il nostro destino».

Michele Morini è tra i responsabili di un gruppo di ex dipendenti della Maflow, società del settore dell’automotive, che dopo il fallimento dell’azienda ha deciso di non darsi per vinto. Tutti insieme hanno creato una cooperativa per riciclare rifiuti elettronici e l’hanno chiamata RiMaflow. Come sede hanno scelto proprio vecchio stabilimento a Trezzano sul Naviglio (MI), abbandonato dopo la chiusura.

 Come vi state finanziando nella fase di startup?

Dal 2010 sapevamo che la chiusura era vicina. Allora abbiamo ideato eventi per raccogliere fondi, coinvolgendo la gente nelle nostre iniziative. Cosa che facciamo tutt’oggi. Inoltre, non paghiamo l’affitto. Lo stabilimento è di proprietà della Unit Credit che ce lo ha concesso gratuitamente, anche perché non ci sono compratori interessati».  

 Cosa significa per voi la RiMaflow?

La crisi non è solo economica. È ambientale e morale. Il prefisso “Ri” di RiMaflow sta per rinascita: la nostra, quella dell’azienda, ma anche della natura e dei valori. Riciclare significa ridistribuire la ricchezza che si è buttata troppo in fretta. E con essa recuperare anche quei vecchi e sani principi, come la difesa del patrimonio naturale e il risparmio». 

Per sapere di più sulla storia dei dipendenti della RiMaflow puoi leggere qui il diario di anni di lotte e impegno.

Giancarlo Donadio

Torino: l’incubatore delle startup

Come fare parte di OGR Tech e accedere ai programmi di accelerazione accanto ai giganti dell’innovazione   Un edificio industriale dismesso, una fondazione che ha

Calo del 35% di investimenti nelle startup

Come era già stato previsto all’inizio del 2022 gli investimenti in startup hanno registrato una forte frenata a livello globale   Secondo i dati appena

Volare a emissione zero ora è possibile

È stato effettuato il primo volo a zero emissioni. Si tratta di ZeroAvia, leader dell’aviazione a emissioni zero, che ha preso il volo con il

FrabricNano e la plastica del futuro

La startup londinese punta su un prodotto senza l’utilizzo del petrolio   Come viene prodotta la plastica? E perché è così inquinante? Fino ad oggi,

La nuova generazione delle turbine eoliche

La start-up svedese Modvion ha sviluppato un sistema per costruire torri turbina utilizzando sezioni di legno lamellare.   Tradizionalmente, le turbine eoliche sono state realizzate

Apis Partners investe nel soonicorn Money View

Con il supporto dell’ ‘italiana’ Apis Partners, la fintech indiana punta al raggiungimento dello status di unicorno   Apis Partners, private equity, con sede a

logo-footer
Il mensile di business più letto.

Direttore responsabile: Lionello Cadorin

Editore: Millionaire.it Srl Indirizzo: Largo della Crocetta, 2 20122 Milano (MI) Italy

Partita IVA: 12498200968 – Numero iscrizione ROC: 38684

© 2023 millionaire.it.