Lavoro: ecco 3 mestieri tra i più insoliti nel mondo

0
3181

C’è chi per lavoro legge la mente e fa spettacoli. Chi si occupa di prenotare il biglietto per la finale dei Mondiali, per esaudire i desideri del magnate russo di turno. Chi ancora lavora “scivolando” sulle piste di un parco acquatico. Abbiamo indagato sui segreti di tre tra le professioni più insolite del mondo.

1. Mentalista

Cosa fa? Metà mago e metà psicologo, studia i suoi interlocutori e adotta tecniche psicologiche per leggere la loro mente, indovinando particolari che a rigore di logica non potrebbe conoscere (nome di un familiare, un segreto nascosto…).

Come si diventa? C’è un Accademia ad hoc che provvede alla formazione. Iscrizioni da 450 euro più Iva.

Quanto guadagna? Alle prime armi si può lavorare per spettacoli ai matrimoni con un cachet di circa 100-200 euro a matrimonio, show presso convention aziendali a 500 euro.

La storia: Francesco Tesei, 41 anni,è un professionista del settore. Fa spettacoli in tutta Italia. Per seguire le sue orme afferma: «Bisogna studiare con passione, attingendo a psicologia e a tecniche di comunicazione, altrimenti c’è il rischio di appiattarsi in una sorta di spettacolo di magia».

2. Concierge (maggiordomo degli hotel)

Cosa fa? Assiste un ospite a 360 gradi, indicando gli eventi cittadini, riservando tavoli al ristorante, organizzando trasporti.

Come si diventa? Titolo di studio superiori per hotel blasonati, ma spesso è sufficiente un diploma alberghiero.

Quanto guadagna? Le retribuzioni si aggirano dai 1.300 euro ai 2.000 euro.

La storia: Svevo Borin, 30 anni, lavora come concierge presso il Bulgari Hotel di Milano: «Ai più giovani consiglio di frequentare un percorso di studi internazionale e coltivare relazioni in tanti ambiti diversi (negozi, musei, aziende di servizio…)» racconta a Millionaire.

3. Controllore di piscine e parchi acquatici

Cosa fa? È il responsabile degli impianti di una piscina, controlla l’acqua nelle vasche (cloro, ph, temperatura…), verifica la presenza e lo stato di strutture d’emergenza e sanitarie.

Come si diventa? È sufficiente una formazione professionale come “addetto agli impianti tecnologici”. I corsi costano 250 euro e sono organizzati da privati per conto della Regione.

Quanto si guadagna? Dai 2.000 ai 2.500 euro a stagione.

La storia: Tommy Lynch, 33 anni, inglese, è responsabile dei test di piscine e parchi acquatici per la catena britannica di resort First Choice Holiday: «Testare le piscine significa in realtà lavorare anche di inverno e quando fa molto freddo, tuttavia, c’è la parte divertente. Sono consapevole che se lasciassi questo lavoro, l’azienda non faticherebbe a trovare un sostituto» spiega a Millionaire.

Questo è un estratto dell’articolo di Maria Spezia, pubblicato su Millionaire di luglio/agosto 2012.

C’è uno di questi mestieri che ti piacerebbe fare? Scrivici perché qui!

Redazione

Print Friendly, PDF & Email

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.