«Musica e web così Obama si è accorto di me»

0
1699

Tony Jazz è un musicista di 28 anni. In onore del presidente degli Stati Uniti, nel 2008 scrive una canzone che spopola sul Web. Il team di Obama lo contatta per congratularsi. Lui apre un’agenzia e con un amico scrive l’inno per Obama 2012

[blockquote align=”center” variation=”teal”]Vivevo tra Montréal e New York al momento delle elezioni presidenziali del 2008. Sono stato sedotto dal candidato Obama.

Nei primi giorni della sua campagna elettorale era goffo e si faceva pressare dalla sua concorrente democratica Hillary Clinton. Ma nei suoi discorsi e nei suoi occhi, ho rivisto Martin Luther King e mi sono detto che dovevo fare qualcosa.

Ho usato la musica. È quello che so fare, è il mio talento. Sono un fan di Obama, non tanto del presidente, quanto dell’uomo, della persona[/blockquote]

racconta a Millionaire Tony Jazz, francese, 28 anni.

Poi cosa è successo?

[blockquote align=”center” variation=”teal”]La canzone Change has come ha come parole gli spezzoni del discorso di Obama. In Rete ha avuto un successo enorme e un giorno l’ambasciatore americano Charles Rivkin mi ha contattato per congratularsi.

Non credevo alle mie orecchie. Lì è partita la nostra collaborazione con il Partito democratico, che è stata siglata con la mia proposta per una sorta di inno, che sarà distribuito in ogni riunione di questa organizzazione. Abbiamo lavorato con Skype.

L’inno è in fase di elaborazione, si intitolerà What more. Così, grazie al presidente americano sono riuscito a mettermi in proprio.[/blockquote]

Pensavi di non farcela?

[blockquote align=”center” variation=”teal”]Come Obama, anch’io parto da molto lontano, da una piccola e povera città. Eppure sono finito a capo di un’impresa. On Air Agency è un’idea che mi è venuta quando ero negli Usa.

Vecchi colleghi di lavoro mi avevano chiesto di comporre musica per le loro imprese. Ci stavo pensando, ma solo grazie a Obama ho deciso di farlo diventare il mio mestiere. Ho creato l’agenzia con l’aiuto di Mathieu, lo specialista di marketing.[/blockquote]

Avete altri clienti importanti?

A un anno dalla nascita della nostra agenzia, contiamo su più di una quarantina di clienti. Tra questi, Amnesty International, il gruppo Concoursmania, Thales, il più importante partner industriale dei costruttori di aerei civili e militari. E di un partito politico francese.

Com’è la tua giornata tipo?

[blockquote align=”center” variation=”teal”]Parto da casa a Bordeaux con la mia moto. Quando arrivo in agenzia, la prima cosa che faccio è leggere e rispondere a tutte le mie email. Telefono, se necessario.

Parto, poi, con i miei strumenti musicali, nello studio di registrazione, accompagnato da qualcuno dei miei clienti, per creare insieme la loro identità sonora o la loro musica di videogiochi, film, attesa telefonica o pubblicità.

Il pomeriggio torno in agenzia per lavorare con Mathieu e i miei collaboratori sulla strategia di On Air e sulla inclinazione sonora dei nostri clienti.[/blockquote]

Come trasformare la passione per la musica in un’attività di marketing?

Prima di tutto, non bisogna mai scoraggiarsi. Tutte le idee possono trasformarsi in qualcosa di buono. Il miglior modo per farsi conoscere a livello internazionale è viaggiare e crearsi la più vasta rete possibile di contatti personali.

Chi sono

[styled_list style=”circle_arrow” variation=”teal”]

 

  • Mathieu Billon, 25 anni, ha studiato marketing, conseguendo anche un master. Ha avuto importanti esperienze di stage e lavoro, prima di creare la sua impresa, con Tony, a Bordeaux. «Lui era un musicista appassionato di marketing, io un uomo di marketing appassionato di musica: è scoppiata la scintilla» ha dichiarato.
  • Tony Jazz, 28 anni, è un giovane francese, musicista e compositore. Ha studiato Musica e Diritto internazionale in Europa, ha vissuto a Toronto, Montréal e New York, producendo artisti e collaborando con Sony e Universal. Imprenditore fai da te, oggi si divide tra la Francia e gli States, dove ha il 70% dei clienti della sua agenzia di design e marketing musicale, la On air Music. Nel 2006, Tony vede Obama alla tv e lo trova formidabile. Non può votare per lui, ma cerca di sostenerlo con una canzone. È boom di contatti su Dailymotion e YouTube: oltre un milione di clic.[/styled_list]

 

La loro impresa

Si chiama On Air agency.

Con i fondatori, nell’agenzia che prepara musica per le aziende, lavorano altre quattro persone (un legale, un grafico, un impiegato e uno stagista).

Lo sviluppo dell’azienda e l’acquisizione di clienti come Amnesty International incoraggiano l’ambizione dei fondatori:

Dopo Bordeaux, abbiamo aperto una sede a Parigi. E vorremmo avviarne altre nelle grandi capitali europee, come Londra

spiega Billon.

INFO: MySpace, www.myspace.com/tonyjazz; On Air Agency, www.onairagency.com

 

Silvia Messa, Millionaire 04/2012

Print Friendly, PDF & Email

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.