Non trovi lavoro? Ti adottiamo!

5
2032

Dura in tempi di crisi trovare un lavoro. Allarmano i dati sulla disoccupazione. Per fortuna, c’è  tanta gente che si mobilita per invertire la rotta. Anche molti imprenditori. Come Felice Romano, 46 anni, assicuratore di Pomigliano D’Arco, comune a Est di Napoli. La sua iniziativa “Adotta un cittadino” punta a combattere la disoccupazione e a dare una speranza a chi, giovane o meno, non sa come arrivare a fine mese.

Come? Lo spiega lui stesso.

Cos’è “Adotta un cittadino”?

Volevo fare qualcosa: la gente non sa più dove sbattere la testa. Allora ho chiamato un po’ di amici imprenditori e abbiamo formato un iniziativa che poi si è trasformata in un’associazione (www.pomiglianosolidale.it). L’idea è semplice: chi aderisce si impegna a fornire un lavoro a chi è in seria difficoltà economica, anche per piccole mansioni occasionali».

Chi è che ha accolto il tuo appello?

Oggi possiamo contare sull’appoggio di tipografie, pizzerie, imprese di servizi, e tanti liberi professionisti. Poi ci sono gli altri volontari che non hanno attività ma hanno deciso di finanziarci con offerte in denaro o prodotti alimentari. E altri professionisti che mettono il loro know-how a servizio del progetto, come nel caso degli psicologi che hanno aderito al progetto».

Che genere di lavori offrite?

Dalla digitalizzazione di grossi archivi, alla pulizia di uffici, ad attività che a volte sono anche un po’ inventate. Il tipografo, ad esempio, ha creato un servizio ad hoc di consegna di cartelloni a domicilio pur di offrire lavoro. Caso identico a quello di molte pizzerie del circuito. Non facciamo carità, ma cerchiamo di riempire di impegni e piccoli guadagni la vita di chi rischia di sprofondare sotto il peso della crisi».

Perché quest’idea?

Nella zona in cui vivo negli ultimi mesi si sono tolte la vita tre persone per problemi economici. L’ultimo un giovane che aveva perso il suo lavoro di informatore scientifico del farmaco. Da lì è nata, quasi per istinto, la voglia di fare qualcosa di concreto per prevenire queste morti assurde».

INFO: http://www.pomiglianosolidale.it/index.htm

Giancarlo Donadio

Print Friendly, PDF & Email

5 Commenti

  1. buonasera, vorrei sapere se è possibile creare una cosa simile anche in altre zone, io vivo in toscana, x la precisione a chiesina uzzanese provincia di pistoia.

    • Ciao Sonia, l’iniziativa è semplice, come spiega il protagonista della storia. Dal punto di vista burocratico è sufficiente aprire un’associazione. L’unica vera difficoltà avere tanti tanti contatti nel mondo imprenditoriale, per cercare gli appoggi e i sostegni giusti. In bocca al lupo se ti va di provarci e scrivici nel caso.

  2. Anch’io sono senza lavoro da 9 mesi e non ho trovato niente di niente!!!. Visto che bisogna invertire la rotta ho pensato di provare… Sto frequentando un corso di disegnatore autocad 2D, spero di avere dei consigli da qualcuno per avviare l’attività. Chi mi può aiutare?

  3. salve sono una ragazza di 22 anni, ho diverse esperienze lavorative, ho fatto la barista, cameriera, baby siter, colf.. gia da un po sono disocuppata e non so come andare avanti, mando decine di curiculum al giorno e niente! sono vivace di bella presenza, con molta voglia di lavorare. chiedo un aiuto magari qualcuno po darmi una mano! ecco mio nr 3248624490. grazie anticipato!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.