Post su Facebook: ecco come farli condividere

4
21017

Qualche giorno abbiamo dato qualche suggerimento su “Come aumentare interazione e like sulla pagina facebook”.

Per completare il quadro oggi ti fornirò dei consigli su come far sì che gli utenti della tua pagina aziendale condividano i tuoi post con i loro amici.

Iniziamo da qualche regola generale per poi analizzare la questione nei dettagli.

Regole generali

1.    I tuoi utenti sono amici e non fan

Quando Mark Zuckerberg ideò Facebook il suo scopo era di fornire agli utenti uno strumento con il quale condividere esperienze con i loro amici.

La successiva incredibile crescita del Social portò poi alla necessità di creare delle pagine fan che le aziende potessero usare per interagire con i loro consumatori.

Questa piccola rivoluzione non ha, tuttavia, modificato l’indole originaria di Facebook che nasce come strumento di amici per gli amici.

A meno che tu non sia una rockstar, quando scrivi un post devi essere sicuro di usare toni che useresti parlando al bar o in famiglia. Evitando sempre di sentirti superiore al tuo interlocutore.

Detto così sembra facile, ma chiunque gestisca una pagina fan sa che non è così. A differenza dei tuoi migliori amici, alcuni fan a volte sono irritanti, e riuscire a mantenere un tono amichevole, e soprattutto la calma, è un’impresa titanica.

Potrebbe esserti utile sull’argomento leggere “Social Marketing: 4 consigli per rispondere alle critiche degli utenti”

2.    Sintesi, originalità e qualità

Tre parole chiave che non è per nulla semplice riuscire a sposare.

Mettiamo che sei un creativo con mille idee in testa e vuoi trasformar una di queste in un post, avendo a disposizione solo lo spazio bianco che Facebook ti concede.

Come fai a sintetizzare una brillante intuizione in solo 300 caratteri?  

Ragiona per parole chiave. Riscrivi il post anche una decina di volte e fai attenzione di aver incluso tutte le informazioni principali.  Potrebbero esserti utili le vecchie regole del giornalismo, le celebri cinque W (Dove, Cosa, Chi, Come, Perché). Il mio consiglio è di utilizzarle ma facendo attenzione a non essere rigido. Ricorda che facebook non è un giornale di informazione.  Dico questo perché so che molti amministratori di pagine sono al contempo giornalisti o hanno un passato nel campo. Usa pure quindi questa regola ma fai attenzione a non entrare troppo in uno schema.

Essere schematico, infatti, è un attentato alla tua originalità.

3.    Favorisci l’interazione

Hai fatto un buon post. Seguendo le prime regole generali che ti abbiamo dato.

E ora?

Non è ancora abbastanza poiché devi far sì che le persone si sentano partecipi del tuo contenuto così tanto da poter pensare di arricchirlo. O semplicemente di bocciarlo. Qui vale un po’ una celebre frase dell’amatissimo scrittore inglese Oscar Wilde, il quale nel suo libro cult  Il ritratto di Dorian Gray, scriveva: «Al mondo c’è una sola cosa peggiore del far parlare di sé ed è il non far parlare di sé».

4.    La foto è il 60% del post

Una foto vale 1000 parole.  Questo perché un’immagine è il modo più semplice per catturare l’attenzione dell’utente. Pensa all’esperienza che fai comunemente quando scrolli la Home di Facebook.

Perché ti fermi all’improvviso su qualcosa che hai visto?

Perché ti ha colpito una foto per i colori, per l’originalità, o semplicemente per la sua bellezza.

Per un brand la chiave è creare foto che siano familiari, cercando sempre di portare gli utenti “dietro le quinte” dell’ azienda.

Qui il problema è se comprare foto o trovarle gratuite. Ci sono siti che hanno foto gratis di media qualità, altri che hanno foto mozzafiato, ma a pagamento. Il consiglio sarebbe di cercare una via di mezzo tra le due possibilità, e comprare solo quelle foto che lanciano il post di maggiore importanza della giornata.

Per approfondire la questione puoi leggere: Facebook marketing: 6 consigli per un buon uso delle immagini

 

 Segreti per far sì che i tuoi fan condividano i tuoi post

 Concludo con 4 segreti per creare dei post che siano condivisi dai tuoi fan.  Per farlo riporto qualche utilissimo suggerimento ripreso dal celebre sito di Social Media Marketing, Mashable.com

1.    Citazioni

 Le citazioni sono il modo più veloce e popolare per ottenere condivisioni.  Ma anche like e commenti.

Questo è un esempio tratto dalla nostra pagina fan:

2.    Domande

È una buona abitudine terminare sempre il post con una domanda rivolta ai tuoi interlocutori. Oltre a favorire le interazioni, i post che terminano con un quesito, soprattutto se riescono a colpire sentimenti ed esperienze comuni, sono anche quelli più condivisi dagli utenti.

3.    Gioco

Gli amministratori delle migliori pagine fan, basta guardare la pagina fan di Fastcompany, ad esempio, adoperano questa tecnica che ottiene sempre importanti risultati. Usarla è semplice: è sufficiente iniziare una frase e saranno gli utenti a terminarla con le loro considerazioni. Questo è solo un esempio di gioco per coinvolgere gli utenti e fargli condividere il tuo post. Da lì se ne possono inventare tanti altri, usando anche lo strumento dei sondaggi che Facebook offre.

4.    Call-to-action

Mai dare per scontato che gli utenti facciano qualcosa per te se non gli viene richiesto. Pertanto, chiedi loro nei tuoi post di punta di condividerli con i loro amici. Invitarli all’azione è un modo intelligente per combattere la loro pigrizia.

Questi sono suggerimenti che non hanno la pretesa di essere universali. Ogni tecnica, infatti, va sempre provato sul campo.  A volte funzionerà a volte meno, ma indicherà uno stile di gestione che a lungo andare i tuoi utenti non potranno che apprezzare.

Ora tocca a te. C’è altro che aggiungeresti al discorso?

Giancarlo Donadio

Print Friendly, PDF & Email

4 Commenti

  1. Salve,
    post interessante. In merito alle citazioni mi chiedo se sia meglio pubblicare un’immagine con aforisma direttamente in bacheca oppure creare un album e condividere l’immagine in bacheca. Quale procedimento consente maggiore visibilità? Grazie mille!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.