Kering estende il congedo ai genitori: 14 settimane anche ai papà

0
495
kering beatrice lazat
Béatrice Lazat, Chief People Officer di Kering.

La francese Kering annuncia una novità che riguarda anche i lavoratori italiani. A partire dal 2020 tutti i dipendenti del gruppo, che possiede grandi marchi della moda italiana, come Gucci e Bottega Veneta, potranno usufruire di un periodo di 14 settimane retribuite al 100%, per maternità, paternità, adozione o assistenza al partner. Unica condizione: che il congedo sia preso entro sei mesi dalla nascita o dall’adozione.

Finora soltanto le neomamme potevano assentarsi per 14 settimane dal lavoro. Ed erano previsti 5 giorni per la paternità. Adesso anche i papà potranno beneficiare del lungo congedo di oltre tre mesi.

L’obiettivo, come spiega il gruppo in una nota, è garantire la parità di genere e il giusto equilibrio tra vita privata e lavoro.

«Estendendo questi benefit anche ai papà e ai partner, non solo concediamo a tutti gli stessi diritti, ma supportiamo anche le donne nello sviluppo della propria carriera» spiega Béatrice Lazat, Chief People Officer di Kering. Il gruppo oggi conta quasi 35mila dipendenti nel mondo (63% donne, che ricoprono il 51% dei ruoli dirigenziali) e un fatturato di 13,7 miliardi di euro (2018).

Print Friendly, PDF & Email

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.