MacKenzie Scott, ex moglie di Jeff Bezos, dona 4 miliardi di dollari in beneficenza

4577
MacKenzie Scott Bezos
MacKenzie Scott - Foto da Twitter

Lo aveva promesso e sta mantenendo il suo impegno (ma la strada è ancora lunga). Negli ultimi quattro mesi MacKenzie Scott, scrittrice, filantropa, ex moglie del fondatore di Amazon, ha donato oltre 4 miliardi di dollari in beneficenza. Nello specifico a favore di 384 organizzazioni attive negli Stati Uniti con progetti alimentari, finanziari o sociali a supporto dei più bisognosi. Lo ha rivelato lei stessa in un articolo pubblicato martedì sulla piattaforma Medium.

Poco più di un anno fa, a un mese dal divorzio, Scott ha aderito a Giving Pledge, l’iniziativa lanciata da Warren Buffett e Bill Gates che riunisce i “paperoni” disposti a donare almeno metà della loro ricchezza in beneficenza. «Ho una somma sproporzionata di denaro da condividere» aveva detto allora. «Non aspetterò. E continuerò finché la cassaforte non sarà vuota». Ci vorranno molte altre donazioni per arrivare a quel risultato. Attualmente il patrimonio di MacKenzie Scott supera i 57 miliardi di dollari. L’ex signora Bezos è al 22esimo posto nella classifica di Forbes 2020 dei più ricchi del Pianeta. E, per il suo potere economico e il suo impegno sociale, è considerata anche una delle persone più influenti.

Nel 2014 ha fondato un’organizzazione contro il bullismo, Bystander Revolution. Prima del divorzio, insieme all’ex marito, aveva creato un fondo destinato ad aiutare i senzatetto e a offrire un’istruzione adeguata ai bambini indigenti. Seguendo i suoi propositi di beneficenza, già a luglio 2020 ha donato 1,7 miliardi di dollari a più di 119 associazioni. Quasi 6 miliardi quindi in un anno.

«Questa pandemia si è abbattuta come una palla da demolizione sulle vite degli americani già in difficoltà. Sia le perdite economiche che l’impatto sulla salute sono stati peggiori per le donne, per le persone di colore e per quelle che vivono in povertà. Allo stesso tempo, la pandemia ha aumentato notevolmente la ricchezza dei miliardari» spiega Scott su Medium. Da qui la scelta di donare i 4,15 miliardi a centinaia di organizzazioni benefiche, selezionate tra 6.490 realtà.

50 anni, laurea alla Princeton University, MacKenzie ha conosciuto Jeff Bezos nel 1992, mentre entrambi lavoravano da DE Shaw, un hedge fund di New York. Dopo il matrimonio si sono trasferiti a Seattle, dove nel 1994 nascerà Amazon. Lei ha preferito poi dedicarsi alla scrittura e ai quattro figli. Gran parte della sua ricchezza proviene dalle azioni Amazon.
Print Friendly, PDF & Email

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.