Zalando apre un centro di distribuzione in Veneto e assume 1000 persone

0
6043
Il centro logistico di Zalando a Stradella.

L’e-commerce tedesco Zalando aprirà un secondo centro di distribuzione in Italia entro la fine del 2019 e assumerà 1000 persone. La prima pietra simbolica è stata posta il 6 giugno a Nogarole Rocca, in provincia di Verona, dove sorgerà la struttura da 130mila metri quadrati. I lavori sono iniziati lo scorso febbraio. L’altro centro italiano è a Stradella (Pavia).

«L’italia è un mercato attraente, i consumatori sono molto ricettivi e l’online è in forte crescita» ha commentato Jan Bartels, VP Customer Fulfillment and Logistics di Zalando. In piu’ il nuovo polo logistico servirà non solo l’Italia, ma tutto il Sud Europa.

Dal fallimento all’idea vincente
Robert Gentz

La storia di Zalando inizia con un fallimento. Robert Gentz e David Schneider, due studenti tedeschi, volano in America per creare una startup tecnologica. Falliscono. Sono costretti a tornare in Germania. Ma non si perdono d’animo. È il 2008. Trovano un’idea vincente. «Mancava un’ecommerce con un’offerta convincente di calzature» hanno raccontato i due. Zalando infatti nasce come sito per l’acquisto di scarpe a distanza a prezzi economici.

«Lavoravamo in 180 mq nel centro di Berlino. Lì stoccavamo la merce e preparavamo i pacchi. Eravamo in 10. L’appartamento faceva da magazzino, sede e call center. Il cellulare di David era la nostra assistenza clienti».

Nelle prime settimane dopo il lancio, le scarpe erano portate a mano all’ufficio postale più vicino per la spedizione. Ma dopo solo sei mesi era già necessario ricorrere a un furgone per raccogliere gli ordini. Nel 2010, Robert e David convincono un altro amico dell’università, Rubin Ritter, a diventare socio.

Oggi Zalando si occupa della vendita online di accessori, scarpe e abbigliamento. Ha appena lanciato una nuova sezione dedicata al beauty. E a breve aprirà il primo negozio fisico a Berlino. Impiega oltre 15.000 persone e opera in 15 mercati europei. Presto sbarcherà anche in Irlanda e Repubblica Ceca. Nel 2017 il fatturato è cresciuto del 23,4% a 4.49 miliardi di euro.

Print Friendly, PDF & Email

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.